Balneare Antonio dà il via ad un’estate “esplosiva”

“Siamo uno chalet di artisti che vendono emozioni”

Il conto alla rovescia sta per terminare. Domani 1 maggio Balneare Antonio, il primo chalet del lungomare sud di Civitanova, darà il via ad una stagione estiva esplosiva. Mancano gli ultimi ritocchi ma già si respira un’aria nuova. “Siamo uno chalet di artisti che vendono emozioni” affermano all’unisono Marco Ascenzi e Giacomo Marcaccio, i due giovani elpidiensi che hanno ridato vita allo storico stabilimento.

 

“Tutto è stato organizzato secondo il nostro motto ‘anche un’ora in vacanza’: qui la gente scappa dalle responsabilità e si immerge in un ambiente festoso, allegro, lontano dal Covid e dalle paranoie. Non si parla di problemi ma solo di divertimento e felicità”. Una grande scommessa quella di Marco e Giacomo che senza paura hanno puntato sulla loro voglia di fare: “Abbiamo preso la nostra storia, l’abbiamo evoluta e adesso vogliamo metterla insieme per qualcosa di originale”.

Per l’estate 2021, Balneare Antonio sarà un mix di relax e sport: in programma tante attività in spiaggia, come lo yoga, massaggi olistici e decontratturanti, ma anche in mare con il sup. Infatti, il tormentone del 2020 ora ha un vero e proprio punto di riferimento per gli appassionati: oltre ad imparare a “suppare”, si potrà provare la magica esperienza del Suptevo (Stand up Paddle Training Evolution), lo sport creato proprio da Marco: si tratta di un allenamento sopra al sup ma con i pesi. Ci sarà spazio anche per appuntamenti romantici all’alba e al tramonto con colazione e aperitivo sopra al sup.
Tanti i giovani competenti che accompagneranno Marco e Giacomo in quest’esperienza: “Abbiamo la passione per lo sport ma anche tanta voglia di distinguersi e di fare qualcosa di nuovo, unico e a disposizione delle persone”.

Sarà un primo maggio sold out per il pranzo, anche se i due ragazzi hanno rinunciato ad una vera e propria inaugurazione per evitare assembramenti. Tutto avverrà nel rispetto delle norme anti Covid. Per quanto riguarda la cucina, Balneare Antonio punta tutto sul gourmet e per i cocktail si affida ai professionisti di Cheers.

Dunque ‘dritti alla meta’ i nuovi titolari: “Se dobbiamo chiudere alle 22 lo faremo, non ci spaventa, troveremo l’escamotage per lavorare; – conclude Marco – quando il Governo ci permetterà di estendere l’orario del coprifuoco, noi ci faremo trovare pronti.

 

ULTIME NOTIZIE DALLA PROVINCIA