Ballarin, lievitano i costi per l’archistar Canali

Nella riunione di maggioranza si discute il progetto di riqualificazione proposto dalla “Fossa dei Leoni”

Progetto di riqualificazione dello stadio Ballarin: lievita il cachet per l’archistar Guido Canali. Da quanto si apprende, il compenso per l’architetto lombardo sfiorerebbe i  600mila euro. Perché? Perché il professonista dovrà mettere a disposizione uno staff che dovrà seguire tutte le fasi della progettazione: dal preliminare all’esecutivo, oltre alla direzione dei lavori. E dovrà ingaggiare una corsa contro il tempo per consegnare l’esecutivo entro la fine di luglio, altrimenti il Comune di San Benedetto del Tronto perderà lo stanziamento statale di 2 milioni e 440mila euro. In merito ai costi per la progettazione si era parlato di un importo inferiore ai 200mila euro.

L’incarico a Canali dovrebbe conferirlo la Fondazione Carisap, che ha messo a disposizione 450 mila euro per il Ballarin. Il resto del compenso per l’archistar sarebbe a carico dell’amministrazione comunale, che stralcerebbe dai 2 milioni e 440mila l’importo mancante per raggiungere i 600mila euro per la progettazione.

Lo stadio Ballarin è all’ordine del giorno nella riunione di maggioranza di martedì 17 maggio, al fine di coordinare i lavori della commissione Lavori pubblici di venerdì 20 maggio. Una seduta in cui verrà illustrato il progetto del comitato “Il Ballarin e la Fossa dei Leoni” (leggi qui).

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS