Bajic e abbracci, l’Ascoli pareggia a Cremona

L'esultanza dell'Ascoli (Foto AscoliCalcio)

SERIE B – Un punto ciascuno per bianconeri e grigiorossi (3 a 3), tripletta e un rigore sbagliato per il bosniaco

Pirotecnico pareggio per 3-3 tra Cremonese e Ascoli, primo punto per Delio Rossi sulla panchina bianconera. Il tecnico ascolano recupera Kragl e Sabiri ma partono dalla panchina. Confermato il blocco della sfida contro il Pisa tranne nel ruolo di terzino destro dove agisce Corbo. Bisoli in campo con il 4-3-3, affidandosi in avanti a Strizzolo, Gaetano e Buonaiuto.

Succede di tutto nel primo tempo. Ritmi bassi nel primo quarto d’ora, poi il match esplode con il vantaggio della Cremonese. Buonaiuto recupera sul disimpegno di Chiricò, crossa in area con deviazione di Corbo che favorisce Strizzolo, la punta sotto porta insacca per il primo gol di giornata. L’Ascoli però è messa bene in campo e gioca sicuramente meglio. Al 23′ Picchio pericoloso: spunto di Chiricò sulla destra, il pallone arriva a Saric che spara all’altezza del dischetto, bravo Volpe ad alzare sopra la traversa. Tre minuti più tardi arriva il pareggio: buon lavoro di Cavion al vertice dell’area con cross al centro, Bajic di testa devia in rete. Il Picchio non si ferma e al 32′ ancora Bajic è letale e in tap-in dopo una botta di Sini che centra il palo. In pochi minuti, l’Ascoli ribalta il match. E avrebbe anche l’occasione per chiudere virtualmente la gara, ma la sbaglia. Al 38′ Bianchetti colpisce con il braccio un cross di Saric, per l’arbitro di Marini è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta ancora Bajic che però calcia addosso a Volpe. Dal possibile terzo gol a quello del nuovo pareggio: al 43′ imbucata di Castagnetti per Deli che batte in diagonale Leali, pessima posizione difensiva di Corbo e Spendlhofer. Un pirotecnico primo tempo che si chiude dunque in parità.

Nella ripresa i grigiorossi partono meglio. Squadra di Bisoli che va ad un passo dal vantaggio dopo un paio di minuti: Buonaiuto brucia Corbo sulla sinistra e fa viaggiare in fascia Celar, assist al centro per Strizzolo, decisivo l’intervento in scivolata di Sini. Corner per i padroni di casa che non ha buon esito. La Cremonese trova il vantaggio al 55′ con cross zona secondo palo, Spendlhofer mette fuori trovando però il solo Deli che calcia in diagonale, fa baciare il pallone con il palo ed insacca. Picchio che però al 57′ reagisce: assist dolcissimo di Chiricò ancora per Bajic che scarta anche Volpe e piazza la sua tripletta personale. Tanta guerra e poche altre occasioni nel corso del match che termina in parità al 95′.

Il tabellino

CREMONESE-ASCOLI 3.3

CREMONESE (4-3-3): Volpe; Fiordaliso, Bianchetti, Terranova, Valeri; Valzania (65′ Gustafson), Castagnetti, Deli (58′ Pinato); Gaetano (46′ Celar), Strizzolo (65′ Ciofani), Buonaiuto (83′ Ceravolo). A disp.: Alfonso, Zaccagno, Nardi, Ghisolfi, Bia, Schirone, Bernasconi. All.: Bisoli.

ASCOLI (4-3-3): Leali; Corbo (78′ Pucino), Brosco, Spendlhofer, Sini (69′ Kragl); Cavion, Buchel, Saric; Chiricò (78′ Sabiri), Bajic (86′ Tupta), Cangiano. A disp.: Ndiaye, Sarr, Sarzi Puttini, Donis, Avlonitis, Gerbo, Lico, Pierini. All.: Rossi.

ARBITRO: Marini – sez. Roma 1.

RETI: 17′ Strizzolo (C), 26′, 32′, 57′ Bajic (A), 44′ e 55′ Deli (C).

NOTE: Ammoniti Chiricò (A), Bianchetti (C), Valzania (C), Buchel (A), Valeri (C), Gustafson (C), Bonato (C). Espulso all’85’ il tecnico della Cremonese Bisoli per proteste. Al 39′ Volpe (C) neutralizza il rigore calciato da Bajic (A). Prima del match osservato 1′ di raccoglimento in memoria di Paolo Rossi. Rec. 1′ pt, 5′ st.

error: Contenuto protetto !!