Baby spacciatori fermati a bordo di uno scooter

Gli agenti della Questura di Fermo hanno, inoltre, rilevato netto calo del fenomeno della prostituzione lungo la Statale 16

Nel corso della serata di ieri 16 settembre le azioni di contrasto e prevenzione si sono concentrare nella zona costiera di Porto Sant’Elpidio con l’impiego di operatori di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e con personale della Questura di Fermo con l’ausilio di una squadra di cinofili della Guardia di Finanza.

Durante i posti di controllo e perlustrazioni del territorio gli agenti hanno rilevato la presenza di solo tre peripatetiche: dunque, un netto calo del fenomeno della prostituzione lungo la Statale 16, segno evidente dell’efficacia dei continui servizi di prevenzione e controllo voluti dal Questore di Fermo.

Inoltre sono stati identificati i passeggeri di un’auto che, ispezionati dall’unità cinofila della Guardia di Finanza, risultavano possessori ad uso personale di sostanza stupefacente e pertanto sono stati segnalati.

Alla mezzanotte due minori, a bordo di un ciclomotore privo di targa identificativa, nel tentativo di sottrarsi ai controlli di polizia dandosi alla fuga, si disfacevano di un sacchetto contenente marijuana e un bilancino di precisione.

Dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e condotti in Questura per una più completa identificazione. Il conducente del ciclomotore era in possesso di 120 euro tutte in banconote da 20 e da 10 euro, frutto evidente dell’avvenuto spaccio.

Le loro dichiarazioni ed il materiale rinvenuto lasciavano intendere un concorso nel possesso finalizzato allo spaccio per cui i minori, alla presenza dei rispettivi genitori venivano denunciati in concorso.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS