“Attenzionatori e deserto culturale: l’eredità della giunta Piunti”, Spazzafumo presenta Rivoluzione Civica

“Per continuare la Tirreno-Adriatico le squadre devono utilizzare gli alberghi di San Benedetto”

Rivoluzione Civica, ovvero i giovani per Spazzafumo. Una lista costituita da candidati di varia estrazione socioculturale, che hanno concorso alla stesura del programma del candidato sindaco Antonio Spazzafumo.

Simone De Vecchis: “La lista è composta da persone dell’associazionismo, dello sport, della cultura, del mondo imprenditoriale. Ognuno ha specifiche competenze. Il decoro urbano è certamente importante, ma i candidati di Rivoluzione Civica possono dare di più. Abbiamo fornito il nostro contributo al programma elettorale e saremo sentinelle dell’attuazione dello stesso. Ci siamo messi in gioco per salvare la città da un’amministrazione di cui non si salva nulla, dove assessori mitomani programmano iniziative per compiacere loro stessi, ma che niente portano alla collettività. Una giunta scadente sotto ogni punto di vista. I nostri sono candidati di qualità che avranno l’opportunità di dimostrare il loro valore perché vinceremo”.

Andrea Sanguigni: “La lista si chiama Rivoluzione Civica perché intende dare il buon esempio, a cominciare dai manifesti elettorali che affiggiamo negli spazi elettorali, a differenza di molti altri che li mettono nei posti vietati dalla legge e poi fingono di esserne all’oscuro. In cinque anni di giunta Piunti la città è stata rasa al suolo nella cultura e nel sociale: non si possono prendere come scusanti il terremoto e il Covid. I soldi risparmiati durante la fase critica del Covid sono stati messi per le luminarie e non si sa dove. Noi possiamo governare senza fare gli attenzionatori, ce ne sono troppi nell’amministrazione Piunti che per alzare la misera percentuale di voti si mettono  a fare promesse: purtroppo c’è chi si fa infinocchiare”.

Emanuele Cusani: “Di come sia ridotta la città lo vede subito chi entra da via Pasubio: degrado e alberi tagliati. La cultura è ridotta ai minimi termini, il Centro Giovani inutilizzato. Dai concerti di qualità di Ludovico Einaudi e Giovanni Allevi siamo scesi al trap. Tolto il partecipato concerto di Calcutta la città è stata desertificata dal punto di vista culturale. San Benedetto conta migliaia di ristoranti, ma di luoghi di svago per i giovani è sotto zero. Il centro viene concepito come una zona per i cicchetti, vomitare e sfasciare. Va rafforzata la Polizia municipale dal punto di vista delle assunzioni, in modo che i vigili possano essere di servizio anche di notte. E poi serve una sede decente per gli agenti”.
Lara Facchini pone la pregiudiziale per la Tirreno-Adriatico: “Le squadre sottoscrivano contratti con gli alberghi della Riviera, affinché i ciclisti non vadano nelle strutture ricettive di Porto Recanati o Porto Sant’Elpidio”.

Il candidato sindaco Antonio Spazzafumo: “Mi ha colpito il commento di un turista americano che mi ha riferito di essere rimasto affascinato dalla bellezza di San Benedetto, però deluso dalla sporcizia. Noi non abbiamo il leader nazionale di turno che arriva in città per fare propaganda al candidato sindaco e dopo lo spot se ne va dimenticandosi dov’è  stato. Le nostre liste contano 120 candidati, ognuno è un valore aggiunto e verrà tenuto in considerazione dopo le elezioni. Sicuramente i giovani avranno il loro rappresentante in giunta. C’è poi il politico che vuole creare l’assessorato al porto, dimenticando che dai tempi di Perazzoli esiste tale figura. Da allora l’unico assessore che ha preso zero euro di fondi europei è Filippo Olivieri. Non parliamo dei 18 milioni per il porto annunciati dalla giunta Acquaroli: sono pochissimi per una città del valore di San Benedetto”.

Questi i candidati di Rivoluzione Civica: Andrea Sanguigni, Simone De Vecchis, Barbara Nico, Martina Pompei, Tiziano Rogati, Lorenzo Spurio, Nicole Troli, Lucia Becskova’, Paola Travaglini, Nicolò Capuani, Emanuele Cusani, Luca Marinucci, Cristiana Ciarrocchi, Cristina Camaioni, Angelica Monti, Lara Facchini, Alessandro Larovere, Marika Bellizzi, Marco Chiaromonte, Maria Di Felice, Silvia Laghi, Marilisa Leli,Emanuele Paglia,Luigino Rossetti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana