Attacco alla porta per completare un reparto: Kisisua Maya, la nuova scommessa del Grottammare

ECCELLENZA – Scopriamo la nuova sensazione offensiva di mister Zazzetta

Kisisua Maya, svedese con passaporto anche congolese, è il nuovo attaccante del Grottammare. Ve ne avevamo parlato ieri, quando il club rivierasco aveva annunciato a sorpresa un colpo offensivo. Una punta che va si a completare lo scacchiere offensivo di mister Zazzetta ma che deve ovviamente ancora dimostrare il suo valore. “E ci mancherebbe altro, ancora c’è lo stop”, direte voi. Si, ma non solo per quello.

Partiamo dalle caratteristiche. Maya può essere considerato un “Jallow” della situazione, ma sarebbe riduttivo. Attaccante che non è una vera e propria ala e nemmeno una prima punta, lo svedese credo non si vedrà mai in campo come perno centrale di un’attacco, bensì sempre con qualcuno affianco. Molto atipico, ma di gran movimento, con l’aggressività nello spazio che può essere facilmente l’arma che Zazzetta vorrebbe affilare, visto il gioco del suo Grottammare.

“Lo abbiamo visto in video e poi in qualche allenamento, ci siamo fidati del nostro sguardo”. Così parlò mister Zazzetta che spera di aver trovato un crack offensivo per la sua squadra. Insomma, si aspetta il ritorno al calcio giocato anche per questa nuova sensazione, magari prolifera in zona gol con reti ed assist, capace almeno per adesso di integrare numericamente l’attacco biancazzurro formato ora appunto da Maya, poi Jallow, Adami e De Panicis.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi