Atletico Centobuchi, Fusco al momento decisivo: “Siamo tesi il giusto”

PROMOZIONE – I biancazzurri sfideranno il Trodica per tentare di uscire dalla zona playout

Trodica, Monticelli e Castignano. Sono queste le ultime tre fatiche che attendono l’Atletico Centobuchi, determinato più che mai a tirarsi fuori dalle sabbie mobili dei playout nel Girone B di Promozione.

“Siamo agli sgoccioli, siamo tesi ma bene”. Parte così il punto della situazione con il tecnico Salvatore Fusco che non nasconde assolutamente il fatto che questo è il momento decisivo di una stagione intera. “Un trittico di partite che sono scontri importanti. Sabato è stata una vittoria voluta dal gruppo, frutto del loro lavoro. Ora siamo nella condizione di poter sperare qualcosa. Il lavoro è sodo, i sacrifici anche. Ancora non abbiamo fatto nulla ma dobbiamo cercare di realizzare il sogno salvezza“.

L’Atletico Centobuchi ora è a quota 36 punti, a -1 dalla salvezza diretta ad oggi occupata dal Corridonia. “Devo dire che ho sempre creduto nella rincorsa – continua Fusco – anche dopo la Maceratese. Sotto il punto di vista della prestazione non siamo mai mancati, forse il primo tempo di Portorecanati mi rammarica ma ormai è passato. Credo fortemente nei miei ragazzi”.

Squadre in vacanza? Non credo che il Trodica lo sia, c’è voglia di farsi notare in ogni momento. La partita sarà aperta ad ogni risultato, forse le nostre motivazioni possono darci quel qualcosa in più ma qua ci si gioca davvero fino alla fine”. Appuntamento per domani, sabato 28 maggio, alle ore 16:30 al “Tommolini” di Martinsicuro, dove Atletico Centobuchi e Trodica si giocheranno punti pesanti.

Tutti disponibili tra le fila di Fusco a cui va anche già la domanda per il futuro: “Se resto l’anno prossimo? Siamo ancora concentrati sull’obiettivo di quest’anno. Sinceramente non ho chiesto e non mi hanno detto nulla. Pensiamo a salvarci“. Ultimo, ma non per importanza, il livello di ansia. Chiedo: questo è il momento più emozionante della stagione. Mister Fusco: “Per voi che state fuori”. Al livello emozionale diciamo che ci siamo.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia