Atletico Ascoli in cerca di riscatto contro l’Urbino

Daniele Filiaggi, attaccante Atletico Ascoli

ECCELLENZA – Piceni chiamati subito a vincere dopo la sconfitta nella prima giornata di campionato

L’inizio non è stato dei migliori ma l’Atletico Ascoli vuole subito invertire la rotta. L’esordio della squadra di Filippini nel campionato di Eccellenza è stato sicuramente non roseo. Tre legni, rigori siglati e sbagliati hanno portato a cadere in rimonta sul campo dell’Urbania, formazione sempre ostica da affrontare. Ad una settimana di distanza, i nerazzurri hanno l’opportunità di invertire la rotta nel match interno contro l’LMV Urbino. Carichi dal doppio salto dalla Prima Categoria all’Eccellenza, l’Urbino nella prima stagionale è caduto in casa contro la Sangiustese, recriminando non poco per un rigore non concesso.

L’Atletico dunque è pronto per la prima in casa che giocherà al Campo A del centro sportivo “Picchio Village“. Dopo un pre campionato svolto al Comunale “Di Ridolfi” di Venarotta, la telenovela sul campo che avrebbe ospitato le partite casalinghe dell’Atletico Ascoli è finita. Tante le riunioni con l’Ascoli Calcio e sull’organizzazione generale, dati i protocolli Covid e le sanificazioni varie degli ambienti quali spogliatoi e sale comuni. A livello di scelte, invece, Filippini si trova sicuramente di fronte a dubbi.

Ad Urbania in porta ha giocato il giovane Albertini, ma è logico pensare che un portiere come Di Nardo non possa essere relegato in panchina. Tanto dipenderà dalla scelta degli under da schierare in campo. I dubbi si registrano anche in attacco, dove non è entrato prima del 31′ del secondo tempo l’esterno Edoardo Mariani. Il 4-3-3 di marca filippiana non può evincere da due esterni con caratteristiche specifiche come Giovannini e Mariani, ma è ovvio che tenere in panchina uno tra Gragnoli e Filiaggi è comunque dura. Bisognerà effettuare scelte giuste senza scontentare nessuno. L’appuntamento per il possibile riscatto dell’Atletico Ascoli è per domenica 4 ottobre, ore 15:30, al Picchio Village con partita che si svolgerà rigorosamente a porte chiuse.