Asur Marche: arrivano le multe per chi non disdice le prenotazioni

Verrà addebitato l’intero costo della prestazione prenotata

Cambiano le regole all’interno dell’Asur Marche: dall’1 settembre in poi chi prenota una visita o una prestazione ambulatoriale e non si presenta il giorno stabilito si vedrà addebitato il costo della stessa. La disdetta dovrà essere comunicata due giorni lavorativi prima della data fissata.

 

La stessa Asur ha previsto a tal riguardo delle eccezioni a carattere straordinario come lutti in famiglia, incidenti stradali, improvvisi ricoveri o sciopero dei mezzi di trasporto, pratica che dovrà essere documentata in caso di arrivo a domicilio della prestazione da pagare anche se non effettuata. La sanzione prevista al pari della prestazione riguarda tutti gli utenti e non tiene conto del sesso, dell’età e della patologia.

Quattro le possibilità per poter disdire una prestazione ospedaliera prenotata tempo addietro, entro due giorni lavorativi dalla data dell’appuntamento: telefonando al Cup regionale premendo il tasto 3; utlizzando l’app “MyCupMarche”; recandosi presso uno sportello Cup ma anche in farmacie e laboratori analisi aderenti all’iniziativa oppure collegandosi al sito www.mycupmarche.it.

Una decisione quella assunta dall’Asur che è stata adottata proprio per contrastare il fenomeno di chi prenota visite o prestazioni ospedaliere per poi non presentarsi il giorno dell’appuntamento. Un modo di fare che inevitabilmente allunga i tempi di attesa con molte persone che magari trovano altrove dove poter effettuare una visita e poi non si preoccupano di avvisare il Cup per la disdetta della prenotazione.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS