Ascoli, Sottil: “I nuovi sono arrivati con grande spirito”

Andrea Sottil, allenatore Ascoli

SERIE B – Il tecnico verso la sfida contro il Cittadella: “Sabiri non ci sarà ma ho parecchie alternative valide”

L’Ascoli calcio torna in campo dopo la breve sosta, domani pomeriggio, sabato 16 gennaio ore 15, il Picchio affronterà il Cittadella in trasferta, terza forza del campionato. Queste le dichiarazioni rilasciate da mister Sottil al termine della seduta di rifinitura: “Ho ritrovato bene i ragazzi. Tutti si sono presentati in buone condizioni, avevamo dato anche tre sessioni di allenamento da fare a casa. Abbiamo svolto una bella settimana di lavoro, molto intenso, sono contento di come ci siamo approcciati alla ripresa. Ora ci aspetta una partita importante, contro una squadra che ormai non è più una sorpresa, ma una certezza, ogni anno fa campionati di vertice, ma noi siamo pronti ad affrontarli”.

Obiettivo della squadra di mister Sottil è proseguire la striscia di risultati positivi degli ultimi tre match. Di fronte i bianconeri avranno un Cittadella col secondo migliore attacco e la terza miglior difesa del campionato: “Le partite sono tutte difficili, non c’è niente di impossibile, grandissimo rispetto per il Cittadella, squadra certamente di qualità, ma dobbiamo pensare al noi, alla nostra identità, a continuare a fornire prestazioni convincenti, che portino punti, la nostra mentalità deve essere quella di andare a giocarci le partite sempre con lo scopo di vincere, ma col massimo rispetto per l’avversario, che in questo caso è di tutto valore”.

L’Ascoli al Tombolato avrà la defezione di Sabiri (leggi qui), ma il tecnico ha le idee chiare: “Purtroppo Sabiri non ci sarà, ma ho all’interno della rosa molte soluzioni che mi consentono di dare continuità, ho valutato anche qualcosa di diverso, ma come sempre deciderò domattina. Ho le idee molto chiare su come schierarci”. Dal mercato intanto sono arrivati Pinna, Stoian e Bidaoui, i primi due inseriti fra i convocati: “Sono tre acquisti che erano nei nostri piani, miei e del Direttore, sono contento perché Pinna è arrivato molto preparato fisicamente, viene da una Serie A, con un allenatore molto bravo come Di Francesco, quindi ha lavorato tanto nel reparto, è un ragazzo pronto, che sa giocare a destra e a sinistra. Stoian è un ragazzo che non scopro certo io, è un giocatore di grande qualità, come Bidaoui, che è un ottimo calciatore, con caratteristiche importanti, bravo nell’uno contro uno, molto veloce. Sono arrivati tutti e tre con grande spirito, con voglia ed entusiasmo e questo è quello che mi interessa di più, poi portano qualità e vanno a rinforzare una rosa importante e valida, molto competitiva. Stoian e Bidaoui devono ritrovare un po’ di forma, ma stiamo facendo dei programmi personalizzati con loro per riportarli al livello di tutta la rosa”.