Ascoli, serve una notte da leoni

Gravillon, difensore dell'Ascoli

SERIE B – I bianconeri stasera in campo a Pisa, in caso di vittoria la salvezza sarebbe matematica

L’Ascoli è chiamata al decisivo scatto salvezza. Questa sera all’Arena Garibaldi la squadra di Dionigi scenderà in campo contro il Pisa per un incrocio salvezza-playoff da non sottovalutare. L’ultimo Monday night della stagione può regalare la salvezza al Picchio ma anche punti importanti appunto in chiave play off per la rincorsa dei toscani.

In mattinata, nel ritiro bianconero, classica sgambata agli ordini di Dionigi che deve sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. Di solito giocando venerdì e poi immediatamente di lunedì porta il tecnico a cambiare, ma questa sarà letteralmente una gara decisiva, quindi in campo si vedranno diverse certezze. Partendo dal modulo, il solito 3-4-1-2, passando per la difesa composta da Gravillon, Brosco e Ranieri. Il difensore di proprietà della Fiorentina sembra rispondere bene fisicamente e potrà essere della partita. A centrocampo torna Sernicola sulla fascia sinistra che farà riposare Padoin. A destra giocherà Andreoni, ancora in maschera. A centrocampo l’idea Petrucci sembrerebbe essere accantonata, con l’intoccabile Cavion e Brlek proprio a contendersi una maglia da titolare. Il croato non vuole perdere questo suo momento molto positivo di stagione, ma anche Petrucci ultimamente subentrando a partita in corso ha sempre giocato in maniera eccellente. Davanti Morosini ad imbeccare Ninkovic e Scamacca. Qualche staffetta davanti si potrà vedere, ma all’inizio si scenderà in campo con la forte batteria per cercare subito di attaccare il Pisa. L’obiettivo è sicuramente uscire dall’Arena Garibaldi con dei punti in saccoccia anche se Dionigi ha detto: “Non avrò orecchie per altri campi, vedremo tutto a partita finita”.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia