Ascoli, Sernicola e Marchegiani si presentano: “Contentissimi, qui la città vive di calcio”

Marchegiani e Sernicola presentati ufficialmente in bianconero

SERIE B – Il terzino ha già esordito in bianconero: “Avevo un po’ paura del debutto”. L’estremo difensore pronto a farsi trovare pronto e sceglie la numero 1

di Matteo Rossi

Pomeriggio di presentazioni nella sede di corso Vittorio Emanuele per l’Ascoli Calcio. Leonardo Sernicola e Gabriele Marchegiani sono i nuovi giocatori bianconeri con il primo che è già sceso in campo a Livorno per uno spezzone di partita e nel corso della sfida contro la Juve Stabia.

Gabriele Marchegiani sceglie il numero uno

Il primo è l’estremo difensore e figlio d’arte Marchegiani: “Io e mio padre, insieme al procuratore, abbiamo pensato che Ascoli fosse la situazione ideale per crescere. Sono orgoglioso di potermi confrontare nuovamente con il campionato di Serie B. Speriamo che possa ripagare questa fiducia. Mi piace un tipo di portiere essenziale, tecnicamente preciso ed essenziale. Buzzegoli e Bianchi mi hanno parlato di una tifoseria molto esigente, di una piazza calda in cui se dai tutto ti viene riconosciuto. Dopo alcune piazze tranquille in carriera sono contento di essere arrivato in una città dove si vive di calcio. Devo migliorare ovunque, mi sento più bravo tra i pali che negli spazi. Giocare con i piedi in impostazione? Se me lo chiederanno, altrimenti penso che il portiere di base debba saper parare. Io penso che nel campionato di Serie B occorre pensare di partita in partita e stare con i piedi per terra.”.

Successivamente è il turno di Sernicola: “Sto vivendo a casa di Scamacca in questo periodo e spera che me ne vada il prima possibile. A parte gli scherzi, mi sono trovato benissimo con il pubblico, un tifo bellissimo. Avevo paura, devo dire la verità, di come poteva andare questo esordio. Volevamo portare a casa la vittoria, ma il pareggio ci ha tagliato le gambe. Penso ad allenarmi bene, come terzino sinistro mi trovo benissimo. Ho fatto tanti ruoli nella mia breve carriera, ma sono a piena disposizione del mister. Obiettivi? Fare bene ogni partita non esaltandosi quando si vince o demoralizzarsi quando si perde. Poi alla fine si tireranno le somme”.

Leggi anche…..

    Ti potrebbero interessare

    Articoli più letti della settimana

    Articoli più condivisi

    Ultime dalla provincia