Ascoli, per la Libero Volley una grande scommessa nel sociale

Foto di gruppo per la società Libero Volley

Decisivo il sostegno della Fa.In.Plast e di Roberta Faraotti. La società impegnata in modo forte nella pallavolo paralimpica. L’appoggio del sindaco Fioravanti, degli assessori Brugni e Stallone e della consigliera Elena Stipa

La Libero Volley è sempre più attiva nel sociale. La società ascolana, guidata dal presidente Umberto Pignoloni, ha ottenuto grandi risultati con l’attività ludica gratuita intitolata ‘Libero Sfogo’, che proseguirà per tutto il di giugno sotto il nome di ‘Libero Sfogo Evolution’.

Nei giorni scorsi si è inoltre conclusa la terza edizione del progetto ‘Schiacciamo la difficoltà’ che ha permesso, ad alcune famiglie meno abbienti del territorio, di far praticare la pallavolo alle proprie figlie a titolo completamente gratuito e per tutta la stagione agonistica. Questo progetto non si sarebbe potuto realizzare senza il prezioso sostegno della Fainplast e di Roberta Faraotti, “a cui va il più sentito e sincero ringraziamento da parte della società per la sensibilità e gentilezza dimostrate ogni anno”.

La conclusione dell’iniziativa è concisa con l’inizio di un nuovo percorso, sicuramente più complesso ed articolato, che caratterizzerà i prossimi anni della Libero Volley. “Alla gradita presenza del sindaco Marco Fioravanti – rendono noto i dirigenti della società –  dell’assessore ai servizi sociali Massimiliano Brugni e del consigliere comunale Elena Stipa, dopo aver avuto l‘appoggio dell’assessore allo sport Nico Stallone, il direttore sportivo della Libero Volley, Monica Di Francesco, ha presentato la nascita del settore del ‘Sitting Volley’ (o pallavolo paraolimpica) all’interno della stessa società ascolana.

Il Sitting Volley è una pallavolo adattata, inizialmente destinata ad atleti con disabilità fisiche. Si gioca a terra senza alcun ausilio o carrozzine, su un campo naturalmente di misure più ridotte e con la rete simile a quella del tennis. Le regole, salvo qualche variante, sono le stesse della pallavolo.

Padrini d’eccezione di questa nuova avventura, tra gli applausi di tutti i presenti, tre nazionali di ‘sitting’: Federico Ripani, Luca Vallesciani e Cristiano Crocetti. Gli atleti sono stati accompagnati da Lorenzo Giacobbi, vera istituzione per ciò che concerne il ‘sitting’ nelle Marche. I tre ragazzi, oltre a portare la propria esperienza personale, hanno creato un momento veramente emozionante raccontando storie ed aneddoti, suscitando ammirazione da parte di tutti i presenti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia