Ascoli, paura per Sabiri dopo un colpo alla testa: trasportato al Mazzoni

Sabiri esce in barella

SERIE  B – Il giocatore è cosciente ed è uscito in barella, esami specifici in ospedale

Paura per il marocchino Abdelhamed Sabiri, trequartista dell’Ascoli in campo nel match contro il Pescara. Intorno al sessantesimo minuto, Sabiri ha provato un dribbling a centrocampo e, cadendo, ha ricevuto un calcio sulla nuca dal difensore avversario Bocchetti. Attimi di panico in campo con i giocatori che hanno subito chiesto a forza l’ingresso del personale medico dopo che Sabiri era finito a terra. Dopo qualche attimo di incertezza le prime cure sono state somministrate e dallo stordimento il giocatore bianconero è stato prima messo a sedere e poi trasportato fuori dal campo in barella. Non c’è stato bisogno dell’intervento dell’ambulanza, entrata prontamente in campo. Il giocatore, cosciente, è stato trasportato all’ospedale Mazzoni per i controlli di rito che si operano quando il colpo avviene nella zona della testa. Gli aggiornamenti medici saranno resi noti nelle prossime ore ma sembra nulla di grave per il marocchino naturalizzato tedesco.

Articoli più letti della settimana