Ascoli, Pasquetta amarissima

I tifosi dell'Ascoli

SERIE B – Lo scontro salvezza premia lo Spezia. I bianconeri in piena zona retrocessione

Una sconfitta pesantissima per classifica e morale. L’Ascoli perde 2 a 1 in casa dello Spezia la gara chiave per la salvezza. Il ko odierno lascia
il Picchio in zona retrocessione diretta quando mancano ormai sette giornate al termine. Un ko che non ci voleva per i bianconeri che hanno avuto l’incitamento dei 665 tifosi al Picco di La Spezia. Domenica prossima il Picchio giocherà in casa contro il Venezia un’altra gara cruciale di questa stagione.

LA CRONACA – La prima occasione è per l’Ascoli al 9′ con Giovane ma è attento il portiere dei locali. Al primo affondo Spezia in vantaggio al 13′.
Assist dalla sinistra e colpo di testa vincente di Vignali. Il Var conferma il gol per una dubbia posizione di fuorigioco. Il pareggio dell’Ascoli
arriva al 24′ con la bella giocata di Pablo Rodriguez
: sassata dal limite di mancino e pallone in rete. Ancora locali con Vignali di testa di poco
a lato al 35′. Si va al riposo sul risultato di parità. Nella ripresa al 6′ vantaggio dei padroni di casa. Hristov lasciato colpevolmente solo in area di rigore prima colpisce di testa e prende il palo poi sulla ribattuta mette in gol il 2-1. Spezia vicino al tris con Vignali al 13′ ma è bravissimo Vasquez ad opporsi. I padroni di casa spingono sull’acceleratore: ancora Vasquez salva su Verde al 18′. Al 44′ il gioco si interrompe per un malore sugli spalti occorso a un tifoso. Oltre 25′ di stop nel silenzio generale con massaggio cardiaco praticato dai sanitari. Appena l’uomo è stato portato fuori dai sanitari il match è ripreso per il recupero finale. Dopo 5′ di recupero il triplice fischio finale: una vera e propria mazzata per l’Ascoli.

SPEZIA (3-5-2): Zoet; Mateju, Hristov, Nikolaou; Vignali, Esposito S., Nagy, Bandinelli, Elia; Verde, Falcinelli. A disp: Zovko, Tanco, Esposito, Pietra, Corradini, Moro, Cugnata, Gelashvili, Candelari, Bertola, Kouda, Jagiello All. D’Angelo.

ASCOLI (3-5-2): Vasquez; Vaisanen (Quaranta 35′), Bellusci, Mantovani; Zedadka, Masini, Di Tacchio, Giovane (61′ Duris), Celia (60′ Bayeye); Rodriguez, Streng (61′ Caligara). A disp: Viviano, Bolletta, Caligara, D’Uffizi, Adjapong, Milanese, Duris, Bayeye, Valzania, Tavcar, Maiga All. Carrera.

RETI: 13′ Vignali, 24′ Pablo Rodriguez, 6′ st Hristov.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS