Ascoli, le possibili scelte anti Cosenza

Tsadjout (Foto Ascoli Calcio)

SERIE B – Assente il capitano Dionisi, Saric può tornare dal primo minuto

L’Ascoli riparte da Cosenza. Archiviato il girone d’andata con la splendida vittoria di Terni, i bianconeri scenderanno di nuovo in campo domani, sabato 22 gennaio, alle ore 14 contro il Cosenza in terra calabrese, allo stadio “Marulla”.

Non ci sarà il capitano Dionisi, fermato per un infortunio e con i tempi di recupero ancora da valutare (probabile rientro dopo la sosta). Con lui assenti anche Botteghin, Bolletta, Fabbrini, Felicioli, Sabiri e Maistro, quest’ultimo fermato dalla febbre. Mister Sottil ha dichiarato che la continuità di formazione è attualmente una priorità. “A Cosenza recuperiamo qualcuno, qualcun altro no, purtroppo col Covid siamo sempre alle solite, dobbiamo gestirlo al meglio. Dare continuità di formazione è una mia priorità, un mio modo di interpretare il calcio, dopo l’ultimo allenamento deciderò chi far iniziare, dovrò valutare due o tre situazioni, ma la gran parte della formazione ce l’ho in testa. Il modulo 4-3-1-2 ci ha dato tanto in un anno di calcio, è un sistema di gioco che ho scelto per le caratteristiche dei calciatori che ho trovato, ma mi piace anche avere delle alternative da usare dall’inizio o in corsa perché, durante una gara, spesso cambiano le situazioni”.

Dubbi quindi, ma davanti a Leali dovrebbe essere confermata la tratta difensiva composta da Baschirotto e D’Orazio ai lati di  Bellusci e Quaranta. In mezzo i recuperi contribuiranno alle scelte. Possibile ritorno da titolare di Saric con Collocolo e Caligara. Il ritorno di Eramo potrebbe anche far avanzare qualcuno sulla trequarti (Caligara, Eramo e Collocolo sono stati trequartisti in carriera), ma l’idea può essere anche quella di far giocare Bidaoui, Tsadjout e Iliev in contemporanea, con le alternative a partita in corso rappresentate da De Paoli e Palazzino.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia