Ascoli indenne al fotofinish

Dionisi

SERIE B – Pari col Frosinone, rigore decisivo di Dionisi

Nottata dura al Del Duca per l’Ascoli che in superiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo pareggia contro il Frosinone di Nesta. Decisive la reti di Novakovich e Dionisi su rigore. Sottil sceglie per i ritorni in campo di Kragl e Bajic, titolare anche Caligara, per la prima volta dal primo minuto. Subito pericoloso il Picchio dopo soli due minuti. Dionisi offre deliziosamente a Sabiri che di testa non riesce ad inquadrare la porta. Partita sicuramente non bellissima, avara di occasioni da gol ma ricca di falli. Tesi gli animi in campo, soprattutto per i gialli di Dionisi e Buchel in casa bianconera e i pochi estratti dall’arbitro Ros per i ciociari. L’occasione più succulenta è sempre a favore Ascoli. Calcio d’angolo per i bianconeri, alla battuta va Sabiri, il pallone spiove dalle parti del primo palo dove Bajic colpisce in rovesciata, ma Bardi con un gran colpo di reni toglie il pallone dal sette. L’arbitro però ravvisa un fallo per gioco pericoloso da parte dello stesso Bajic: l’eventuale gol sarebbe stato annullato. I due minuti di recupero chiudono la prima frazione in parità.

 

Secondo tempo che riprende sicuramente in maniera più frizzante. Al 51′ tentativo dalla distanza di Dionisi dopo un’azione personale, finta su Rohden e tiro rasoterra che sfila di poco oltre il palo. Episodio clou che arriva però al 53′: Caligara spinge forte un contropiede centrale, il giovane viene steso da Capuano. Secondo giallo per il difensore del Frosinone che rimane in dieci. Sulla punizione seguente Sabiri non centra la porta di poco. La situazione però incredibilmente favorisce la squadra di Nesta che alla mezzora passa in vantaggio. Calcio d’angolo di Maiello, cross teso dalla bandierina per la testa di Novakovich che prende il tempo a Brosco ed incorna alle spalle di Leali per il vantaggio gialloazzurro. Girandola di cambi per Sottil che butta in campo i vari Simeri, Danzi, Bidaoui, Eramo e Parigini. I ciociari però chiudono bene. Al 76′ occasione per Bidaoui: servito da Kragl, conclusione da posizione defilata e pallone che esce di poco oltre il secondo palo. Il Picchio preme ma lo fa male. Altre vere occasioni non se ne vedono fino al 93′. Bidaoui semina il panico in area e viene steso. Calcio di rigore per i bianconeri. Sul dischetto l’ex di lusso Federico Dionisi che spiazza Bardi e pareggia per l’Ascoli. Con il rosso di Simeri, che dona un colpo in faccia ad un giocatore del Frosinone, il match termina in parità.

ASCOLI-FROSINONE 1-1

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, Kragl; Caligara (17′ st Danzi), Buchel (17′ st Bidaoui), Saric (23′ st Eramo); Sabiri (23′ st Parigini); Bajic (31′ st Simeri), Dionisi.  A disp. Sarr, D’Orazio, Corbo, Stoian, Mosti, Pinna, Avlonitis. All. Sottil.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Curado, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohden (31′ st Gori), Maiello, Kastanos (42′ st Carraro), D’Elia; Iemmello (18′ st Szyminski), Novakovich. A disp. Trovato, Vettorel, Millico, Boloca, Tribuzzi, Vitale, Parzyszek, Vitale, Brignola. All. Nesta.

ARBITRO: Ros di Pordenone.

RETI: 15′ st Novakovich (F), 45’+3 st rig Dionisi.

NOTE: ammoniti Dionisi (A), Buchel (A), Szyminski (F). Espulso al 7′ st Capuano (F) per somma di ammonizioni. Rec. 2′ pt, 5’st.

error: Contenuto protetto !!