Ascoli, il saluto di Frenquellucci e Cespi: grazie a chi ci ha seguito

“Visioni, prospettive, priorità e impegni diversi non ci consentono più di procedere”

Dopo tre mesi di lavoro e di impegno appassionato, si interrompe da oggi la mia collaborazione con Youtvrs. Con me lascia la testata anche il collega Adriano Cespi con cui abbiamo cercato di dare voce alle diverse sensibilità che vivono la città e il territorio discostandoci dal pensiero unico e omologato.

Tutto era cominciato il primo maggio, una data simbolo, con un approfondito viaggio nel mondo del lavoro, i suoi problemi, le sue storie, le conquiste e i drammi che hanno attraversato il Piceno e il resto d’Italia. In quella occasione, avevamo lanciato un forte allarme sollecitando tutti ad una maggiore attenzione e sensibilità in materia di sicurezza sul lavoro: le tante tragedie a cui abbiamo assistito in queste ultime settimane ci confermano quanto fosse giusto e doveroso quel richiamo.

Poi, nelle ultime settimane, sono sopraggiunti visioni, prospettive, priorità e impegni diversi che non ci consentono più di procedere con i medesimi criteri che avevano ispirato i primi mesi di lavoro e che fanno parte del nostro Dna.

A chi ci ha seguito va il nostro grazie come pure alla testata che ci ha consentito di offrire ai lettori, seppur per un breve periodo di tempo, un’altra prospettiva del territorio e di quanto accade nella consapevolezza che una pluralità di voci e di visioni della realtà costituiscono motivo di ricchezza e di crescita per tutti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana