Ascoli, il campionato di Primavera 1 riparte a gennaio

Il tecnico Abascal

SETTORE GIOVANILE – Si pensava ad un possibile re-start già da subito

Era lo scorso 9 novembre quando, con la seconda ondata della pandemia da Covid-19 che stava impazzendo e la curva epidemiologica che si alzava, il Consiglio di Lega deliberò la sospensione del Campionato Primavera 1 con effetto immediato e della Primavera TIM Cup dal 13 novembre, fino al prossimo 3 dicembre. Ora, a meno di un mese di distanza, è stato deciso che il campionato che vede protagonista anche l’Ascoli Calcio ripartirà non prima del prossimo 10 gennaio, con la sospensione prorogata fino a quella data.

La squadra del tecnico Abascal è attualmente ultimo nella classifica del campionato, con 3 sconfitte su 3 partite giocate contro Roma, Fiorentina e Inter. C’è da dire che il Picchio deve anche recuperare ben due partite rispetto ad esempio ad una Roma capolista che ha ben due gare giocate in più. Una Primavera bianconera che, nelle ultime settimane, è stata anch’essa falcidiata da alcune positività al Covid tra i tesserati. Gli allenamenti sobbalzanti sono continuati prima negli ex “campi Agostini” e poi anche al comunale di Borgo Solestà. Forse per questione di protocollo, la Primavera sembra quasi non essere ben voluta al Picchio Village. Un settore giovanile, quello ascolano, che non sta vivendo certo il miglior periodo della sua recente vita, con molti dubbi e situazioni da affrontare con la pandemia sempre sotto braccio, partendo da una figura quale quella del Responsabile che ancora non è stata certificata. Nel frattempo la Lega Serie B si è riunita ieri deliberando la data della ripresa anche del campionato Primavera 2.  La data della ripresa è stata fissata per il 16 gennaio 2021.