Lancia due bombe carta dopo Ascoli-Frosinone: arrestato tifoso bianconero

La bomba carta scoppiata al Del Duca

Identificato un 36enne di Fermo: indagini in corso per l’identificazione di altri soggetti

Finisce nei guai un tifoso dell’Ascoli Calcio che, al termine della gara persa dai bianconeri domenica al Del Duca contro il Frosinone, ha atteso insieme ad altri supporter la squadra fuori dai cancelli per contestarla a seguito dei risultati deludenti.

Durante quei momenti concitati, il tifoso bianconero ha lanciato due bombe carta all’interno del perimetro di sicurezza antistante lo stadio contro il personale delle forse dell’ordine e il servizio di sicurezza dello stadio. Fortunatamente, delle due solo una è esplosa.

Immediatamente sono state avviate le indagini da parte della Digos locale con la collaborazione del personale della Compagnia Carabinieri di Ascoli Piceno. Dalla visione dei filmati del sistema di videosorveglianza è stato quindi possibile identificare l’autore del gesto. Si tratta del 36enne P.P. residente a Fermo che, nella mattinata odierna, è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’A.G. della Procura della Repubblica di Fermo, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Sono tuttora in corso le indagini per l’identificazione degli altri soggetti che hanno partecipato alla violenta contestazione.

    Ti potrebbero interessare

    Articoli più letti della settimana

    Articoli più condivisi

    Ultime dalla provincia