Ascoli felice a metà

SERIE B – Due volte sotto, i bianconeri recuperano la Cremonese e strappano un pareggio allo Zini: occasioni e soprattutto l’uomo in più chiama anche un po’ di amarezza

Ormai una costante, l’Ascoli guadagna meno di quello che crea in questo inizio campionato. Il primo pareggio della Serie B 2023-2024 per i bianconeri si materializza allo “Zini” dove il Picchio recupera per due volte lo svantaggio contro la Cremonese – doppietta di Coda – e con i gol di due trequartisti porta a casa un punto. L’uomo in più per gran parte del secondo tempo, però, lascia ancora una volta un pizzico di amaro in bocca sull’opportunità di bottino pieno per la squadra di Viali.

Gara sorniona, tra due squadre che tutto vorrebbero fare nella vita tranne che perdere e, allo stesso tempo, senza l’assoluta urgenza di vincere. Nei dieci minuti iniziali, ad esempio, due cartellini gialli importanti sono stati sventolati dall’arbitro Volpe: sia Bellusci che Bianchetti finiscono sul taccuino dei cattivi, dura se devi marcare tutta la partita rispettivamente Coda e Nestorovski. Premesse ambiziose, così come ambizioso è il mancino su punizione di Castagnetti – oggi in festa per le 150 presenze grigiorosse – con Viviano ottimo nel passetto laterale in più per togliere dall’incrocio. Gara piena di ex tra cui uno dei più freschi, Collocolo, che entra nell’azione del gol che sboccia il match: “tigna” sulla fascia destra, tocco per Vasquez che d’esterno pennella una splendida palla sul secondo palo. Tra Bayeye e Botteghin svetta Coda che fa esultare lo “Zini”. La squadra di Stroppa un pelino di più aveva macinato, l’Ascoli invece si presenta per la prima volta in area avversaria pungendo per il pareggio. Al 25′ infatti si confeziona una trama che sveglia i tifosi bianconeri dal torpore. Mendes, allargato sulla sinistra al limite dell’area, crossa per Nestorovski che impatta di testa trovando una deviazione. La palla rimasta dal flipper viene tramutata in gol da Manzari che supera Sarr per il suo primo gol in maglia bianconera.

L’Ascoli crea poco ma quel poco che crea risulta davvero impattante. Dieci minuti della ripresa e i bianconeri si presentano due volte sulla trequarti, trovando due tiri. Prima con Milanese dall’interno sinistro dell’area, poi con Nestorovski con un colpo di testa. Entrambe le palle vengono bloccate da Sarr. Cremo più “in gamba” fino alla rifinitura, poi magra figura negli ultimi metri. Quasi tutti i grigiorossi hanno pietà, tranne Massimo Coda. Quattro gol in quattro partite giocate per la punta che al 60′, ancora su assist di Vazquez, riceve rasoterra in area tra le larghe maglie bianconere e senza neanche pensarci troppo indirizza in rete il pallone con un diagonale perfetto. Cremonese che torna in vantaggio ma dopo quattro minuti dalla gioia subito un problema. Fallo di Quagliata su Manzari e secondo giallo per il terzino. Viali allora si gira in panchina, richiama Milanese e Nestorovski, dentro D’Uffici e Rodriguez con Pedro Mendes che torna prima punta. Entrano anche Caligara e Falasco ma è D’Uffizi che impensierisce Sarr con un destro dal limite. Squillo dell’ultimo quarto d’ora dove il Picchio cerca di racimolare almeno un pareggio. Ci prova anche Rodriguez, raccogliendo un gran corss di Bayeye ma la mezza rovesciata viene bloccata dal portiere. L’assalto però dona il suo frutto: a tre minuti dal novantesimo Falasco crossa in area, Mendes di testa chiama al miracolo Sarr ma Rodriguez è più lesto di tutti sotto porta a depositare in rete. Nel finale espulso anche Bellusci per doppio giallo, con fallo al limite dell’area su Caligara. Primo pareggio stagionale per l’Ascoli che, almeno, muove la classifica. Inizia con il tipico passettino l’avventura di Stroppa sulla panchina grigiorossa. Per il Picchio martedì è pronta la sfida contro la Ternana al Del Duca.

CREMONESE-ASCOLI 2-2

CREMONESE (3-5-2): Sarr; Antov, Bianchetti, Lochoshvili; Zanimacchia (69’ Ghiglione), Collocolo, Castagnetti (79’ Majer), Buonaiuto (60’ Okereke), Quagliata; Coda (79’ Tsadjout), Vazquez (69’ Pickel). A disp. Jungdal, Ravanelli, Sekulov, Ciofani, Rocchetti, Abrego, Bertolacci. All. Stroppa

ASCOLI (4-1-4-1): Viviano; Bayeye (85’ Falzerano), Bellusci, Botteghin, Giovane (69’ Caligara); Di Tacchio; Manzari, Gnahoré (69’ Falasco), Mendes, Milanese (64’ D’Uffizi); Nestorovski (64’ Rodriguez). A disp. Barosi, Bolletta, Haveri, Kraja, Millico, Quaranta, Masini. All. Viali

ARBITRO: Volpi di Arezzo

RETI: 13’ e 60’  Coda (C), 24’  Manzari (A), 87’ Rodriguez (A)

NOTE: ammoniti Bianchetti (C), Bellusci (A), Bayeye (A). Espulsi: al 63’ Quagliata (C) e al 93’ Bellusci (A) entrambi per somma di ammonizioni. Spettatori 7578 di cui 6033 abbonamenti. Rec. 1’ pt, 6’ st.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS