Ascoli e lo sfogo di Eramo: “Non l’ho scritto io, farò denuncia alla Polizia Postale”

Mirko Eramo

SERIE B – Sul profilo Facebook del calciatore era apparso un post contro la società ma lo stesso atleta, attraverso l’ufficio stampa dei bianconeri, ha dato la sua versione dei fatti

“Quando ti trovi fuori dal tuo mondo senza che nessuno abbia la faccia e il coraggio di dirti le cose in faccia. Il mio mondo è pieno di persone senza palle. Io ci sarò e darò sempre tutto per difenderlo, perché per ottenere il mio mondo ho combattuto e sudato tanto e di certo non lo lascerò per questa gente”. Così aveva scritto quest’oggi (leggi) Mirko Eramo, centrocampista dell’Ascoli, sul suo profilo facebook arricchito anche dal bollino blu.

Il post di Mirko Eramo su Facebook

O meglio, sembrerebbe averlo scritto. Il condizionale in questo caso è d’obbligo in quanto prontamente è arrivata la smentita dalla stessa società. Il post infatti, successivamente rimosso, non sembra sia stato scritto dal calciatore in persona ma qualcun altro lo abbia fatto a nome suo. Lo stesso Eramo domattina farà denuncia alla Polizia Postale di quanto accaduto. A fornire questa versione è l’ufficio stampa della società bianconera stessa. 

A questo punto si presume che il profilo Facebook del centrocampista bianconero possa esser stato hackerato e qualcuno abbia scritto a nome suo un messaggio che va molto vicino al suo stato attuale all’interno della squadra, ormai sempre più ai margini del progetto tecnico, tra le mancate convocazioni alle partite, il non risultare neanche tra gli indisponibili e le sporadiche apparizioni al Picchio Village.


Articoli più letti della settimana