Ascoli e l’infortunio di Nestorovski: quali saranno i tempi di recupero?

SERIE B – Infortunio ovviamente monitorato dai medici: per la distorsione se la cava in pochi giorni, discorso diverso sulla frattura

“Sicuramente giocherò con le due punte, per me sono imprescindibili”. Così si espresse poco più di ventiquattro ore orsono il nuovo allenatore dell’Ascoli Calcio, Fabrizio Castori. Detto fatto, sfortuna dietro l’angolo. Durante il primo allenamento ecco l’infortunio per Ilija Nestorovski. L’attaccante durante i lavori ha rimediato una lussazione al gomito sinistro. La TAC di controllo in ospedale ha evidenziato un trauma distorsivo al gomito con piccola frattura composta del capitello radiale. Quali sono i tempi di recupero?

Per la distorsione, che non dovrebbe essere molto significativa, dovrebbe bastare la cura in 4-5 giorni, anche prima se il legamento risponde in maniera positiva. Per quanto riguarda la frattura il fermo di solito è inciso tra 6-8 settimane, per un recupero soddisfacente. Il comunicato dell’Ascoli Calcio parla di una “piccola frattura composta” che potrebbe portare ad una condizione maggiore di positività ai tempi di rientro ed essere disponibile prima della sesta settimana. L’eventuale operazione chirurgica non modificherà i tempi stessi. Nei prossimi giorni si ragionerà inoltre sulla possibilità di indossare un tutore, provando a capire quanto gli effettivi scontri di gioco potrebbero incidere sul dolore che eventualmente proverebbe Nestorovski, il tutto sempre dopo un primo periodo di stop. Le tempistiche quindi non sono ancora del tutto decifrabili: molto dunque dipenderà da queste prove ma indicativamente per la metà di dicembre si potrà pensare di riavere la punta in campo. Nelle due settimane di lavoro, con lo stop del campionato per gli impegni delle Nazionali, mister Castori lavorerà sulla coppia offensiva che potrebbe partire titolare nella trasferta contro la Reggiana, sabato 25 Novembre. Come detto dallo stesso mister: “Mi piace dire la formazione solo all’ultimo allenamento”. Tutti sulle spine gli attaccanti quindi, con Mendes-Rodriguez in pole.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS