Ascoli e il post Sottil: Liverani e Soncin in quota, Inzaghi lontano

SERIE B – Gli aggiornamenti sulla panchina bianconera

Chiuso il capitolo Sottil – oggi dovrebbe arrivare firma e annuncio come nuovo allenatore dell’Udinese – l’Ascoli Calcio ora si concentrerà sul nome del nuovo allenatore che prenderà in mano la guida tecnica bianconera.

Come riportato nei giorni scorsi, il Picchio ha avuto sin da subito la fila di pretendenti che si sono proposti a più membri della società bianconera. Dal patron Pulcinelli al presidente Neri, dal ds Valentini ai vari collaboratori che orbitano intorno al club. Il Picchio ha saputo sbattere per un attimo la porta, riservandosi maggiore lucidità di scelta soltanto dopo aver trovato l’accordo con l’Udinese per cedere Sottil. Ed ecco che, arrivato l’ok, ora si pensa a come muoversi.

L’idea legata ad Andrea Soncin non è tramontata, così come rimane forte il nome di Fabio Liverani che è legato al Parma ancora fino al 30 giugno 2022. Qualora si decidesse di correre sull’ex Ternana e Lecce, verosimilmente si attenderebbe la scadenza ma tutto è ancora in divenire. Nella giornata di ieri aveva preso quota il nome di Filippo Inzaghi – marcato dal Cagliari – il cui stipendio sarebbe comunque molto oneroso. Non è comunque una questione di “budget” ma di progetti, con la continuità al mood di Sottil che la società bianconera non vorrebbe mutare. Sembrano in ribasso anche le quotazioni di Aimo Diana, uno dei primi con cui sono avvenuti “trillini” telefonici, ma che ieri ha incontrato la neo promossa Sudtirol con impressioni positive. Come in ogni calciomercato, anche quello degli allenatori, potrebbero esserci sorprese.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia