Ascoli-De Sanctis, il cambio di proprietà alla Roma rallenta i piani

Morgan De Sanctis

SERIE B – Giorni decisivi per l’innesto del dg in bianconero

Morgan De Sanctis, in queste ore, sembra si stia allontanando dal ruolo di direttore generale dell’Ascoli Calcio. Le chiacchierate, intense, con il patron Massimo Pulcinelli e il direttore sportivo Giuseppe Bifulco in queste settimane sono state molteplici. In De Sanctis, Pulcinelli aveva individuato l’uomo giusto che con Di Maso e Neri avrebbe chiuso il cerchio nella sezione societaria del club.

Il ruolo di direttore generale offerto all’ex portiere avrebbe avuto diversi incarichi seppur diversi da quelli dell’ex Dg Gianni Lovato. Il ruolo predominante sarebbe stato quello di regolarizzare l’andamento della sede di corso Vittorio Emanuele con una presenza costante. I rapporti con il Comune rimangono divisi tra le altre componenti, mentre De Sanctis avrebbe uno stretto contatto con la squadra ed anche il settore giovanile sarebbe transitato parecchio dalla sua persona.

Tuttavia, la Roma come noto ha cambiato società. La prossima settimana arriverà il primo incontro tra i nuovi proprietari della Friedkin Group e i vari componenti che attualmente compongono la società giallorossa. Quando avvengono questi cambi di situazioni ai vertici, generalmente c’è anche un ricambio di uomini. Tra questi, al momento, sembra non essere il caso di De Sanctis che potrebbe restare nel Lazio. Il progetto ascolano lo invoglia, il rapporto con Bifulco sicuramente anche, però è sempre difficile dire di no ad una squadra come la Roma. Anche per questo, l’Ascoli resterà alla finestra ancora per qualche giorno, aspettando il definitivo no oppure una riapertura, appunto dopo l’incontro romano. Nel frattempo, continua incessante il lavoro di immagine del presidente Carlo Neri e del Vicepresidente Di Maso.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi