Ascoli, Coppa Paolino Teodori: vince Faggioli poi Merli e Cubeda

Il podio della Coppa Paolino Teodori

Un duello esaltante a suon di record tra il primo e il secondo arrivato. La classifica finale e tutti i premi speciali assegnati

Simone Fagioli ha vinto la 60^ edizione della Coppa “Paolino Teodori” alla fine di un duello esaltante a suon di record con il Christian Merli vincitore di gara 1 su Osella FA 30. Terza piazza per un regolarissimo Domenico Cubeda. Lombardi quarto con il primato della classe 2000. De Gasperi chiude la Top Five.

Simone Fagioli, al volante della Norma M20 FC Zytek, ha stabilito il nuovo primato del tracciato di Ascoli in 2’05″045 firmato dal fiorentino di Best Lap in gara 2. Nella prima salita di competizione Christian Merli con l’Osella FA 30 EVO Zytek si era imposto per appena due decimi. Solo poche ore è durato il record del trentino di Vimotorsport. Simone Fagioli, già leader della serie Tricolore si rilancia così anche per il Campionato Europeo. Domenico Cubeda è tornato sul podio, il siciliano dell’Osella FA 30 è stato protagonista di un week end ad alta progressione.

Numeri particolarmente alti di spettatori per la lunga diretta streaming e poi il live su ACI Sport TV per il 4° round di Campionato Italiano Velocità Montagna e Campionato Europeo organizzato con passione dal Gruppo Sportivo Automobile Club Ascoli Piceno, che si è svolto in una giornata estiva ma ventilata.

Faggioli al traguardo non ha nascosto l’emozione e ha dichiarato: “Una scelta di gomma azzardata più morbida che ha pagato in gara 2, sapevo che nella prima manche avevo lasciato molto nella parte centrale per cui ho cercato di guadagnare in quel tratto in particolar modo. Un successo importante in ottica tricolore ed europea. Una vittoria difficile che condivido con il team e con Pirelli, ho dato il massimo perché ero certo che Christian sarebbe stato fortissimo”.

La Coppa Teodori si caratterizza per i premi speciali, ai quali in questa occasione si sono aggiunti il Trofeo Elio Galanti, dedicato al presidente dell’AC ascolano recentemente scomparso, poi il Memorial Pasqualino Amodeo dedicato dai suoi amici tra i piloti al via con le Alfa 33, compresa la vettura guidata dall’avvocato volante ascolano, anche lui scomparso da poco. Se lo è aggiudicato il teramano Giovanni Cornacchia.

Il Trofeo Innocenzo Cenciarini legato alla fedeltà di partecipazione è stato assegnato a Gianlindo Filiaggi ed il Trofeo Nazzareno Cappelli per il più giovane debuttante al 18enne aquilano Simone D’Alessandro.

Classifica assoluta Civm: 1. Faggioli (Norma M20 Fc Zytek) in 4’10″953; 2. Merli (Osella Fa30 Evo Zytek) a 0″664; 3. Cubeda (Osella Fa30 Zytek) a 11″55; 4. Lombardi (Osella Pa2000 Honda) a 13″98; 5. Degasperi (Osella Fa30 Zytek) a 15″604; 6. Scola (Osella Pa2000 Honda) a 17″511; 7. Fazzino (Osella Pa2000 Turbo) a 17″587; 8. Caruso (Norma M20 Fc Zytek)a 17″808; 9. Marino (Osella Pa30 Zytek) a 20″082; 10. Nappi (Osella Pa30 Judd) 22″26.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi