Ascoli, contestazione e delusione: “Dobbiamo ricominciare ancora tutto da capo”

SERIE B – I tifosi: “Onorate la nostra storia, questa è la peggior squadra dell’era Pulcinelli”

C’è grande malumore tra i tifosi per l’ennesima sconfitta dell’Ascoli rimediata contro il Como. Già dalla metà del primo tempo si sono levati fischi nei confronti della truppa di Viali. Al termine della gara, il volume della contestazione è aumentato. “Pulcinelli guarda che rovina” “Onorate la nostra storia” ma anche “Viali vattene via” e “Andate a lavorare” sono stati i cori che si sono alzati dalla Curva Nord nei confronti di tutto l’ambiente bianconero. Quando la squadra si è avvicinata sotto la Curva per cercare di dialogare, sono giunti alcuni uomini delle forze dell’ordine per presidiare la situazione. Fuori dallo stadio Del Duca si sono riuniti alcuni capannelli di tifosi, accuratamente controllati dagli agenti di Polizia, dei Carabinieri e della Polizia Penitenziaria, ma nulla è accaduto.  Ma il clima è surriscaldato e i tifosi esprimono tutta la loro insoddisfazione al termine della gara.

“13 giornate sono un numero sufficiente di giornate per poter dire che le cose, come erano state programmate, non vanno- dice Saverio Tombolini– Dobbiamo ricominciare da capo per l’ennesima volta, questo è il momento. A Giannitti il compito di decidere cosa fare” “Nessun miglioramento di gioco, 8 sconfitte, squadra mediocre, allenatore inadeguato. Siccome non si può cambiare la squadra, io proverei a cambiare l’allenatore- aggiunge Marco Mannocchi – Siamo a un terzo del campionato, abbiamo tutto il tempo per risalire la classifica” “Squadra inconsistente e guida tecnica non pervenuta. Il calcio peggiore della B lo giochiamo noi- aggiunge, duramente Matteo Gagliardi –  Basta con queste celebrazioni. L’ Ascoli Calcio, quella che ha fatto la storia, non esiste più se non nel cuore della gente di Ascoli. Quella di oggi non è un minimo di quella di un tempo”  “Questa è la peggiore squadra dell’era Pulcinelli. Purtroppo lo devo dire e mi dispiace tanto soprattutto per i tifosi che oggi hanno dovuto ingoiare dei rospi- dice Mario Paoletti–  Non so cosa bisogna fare per risalire la china, la classifica è molto deficitaria e l’ambiente non è sereno. Cosa succederà adesso?”

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS