Ascoli col tridente a Empoli, big match in Toscana

SERIE B – Domani (sabato) la sfida contro gli uomini allenati da Muzzi. Zanetti pensa a schierare Da Cruz, Scamacca e Ninkovic

di Matteo Rossi

Partita spartiacque per gli azzurri dell’Empoli quella di domani (alle 15) al Castellani contro l’Ascoli. Se è vero che la squadra di Zanetti arriva al match con più tranquillità, figlia del terzo posto a un punto dal secondo ed una gara di Coppa Italia persa ma a testa alta contro il Genoa, è altrettanto vero che la sconfitta, sempre in coppa, dell’Empoli apre una voragine ancora più grande nell’inizio stagione negativo dei toscani. Gli allenamenti sono ripresi ancora con Muzzi in panchina. In questo senso il risultato contro l’Ascoli sarà determinante.

L’assetto di gioco sarà il 3-5-2. Da valutare in rifinitura anche Maietta e Stulac. Romagnoli non sembra essere al meglio della condizione ma ci proverà fino alla fine. Pronto Pirello in caso di forfait. A centrocampo tornano dopo il riposo a Cremona sia Bandinelli che Dezi. Quest’ultimo è sempre stato una spina nel fianco dell’Ascoli nelle passate stagioni. Mancuso-La Gumina sarà la coppia che fungerà da terminale offensivo. Muzzi deve assolutamente cambiare il trend del suo Empoli (18 punti in 14 gare). In una classifica molto corta, i toscani hanno conquistato soltanto 4 punti nelle ultime 8 gare (media da piena zona retrocessione), una media punti nelle ultime otto di 0,50 ed una media punti totale di 1,29 nell’intero campionato. Oltre a questo, c’è da monitorare anche la condizione fisica della squadra, apparsa in pessima condizione. In poche parole: l’Empoli cerca una reazione di orgoglio.

Paolo Zanetti, tecnico dell’Ascoli

Di fronte l’Ascoli in gita continua questa settimana tra le regioni italiane. Da Salerno a Roma fino a Genova, per raggiungere Empoli e giocarsi la terza trasferta settimanale. I bianconeri restano con il secondo miglior attacco della Serie B: 23 marcature, secondi solo al Pescara. Come noto, la squadra di Zanetti non è proprio una squadra da trasferta (solo 5 punti conquistati fuori dalle mura amiche). Un dato che coincide esattamente con quello dell’Empoli lontano dal Castellani. Zanetti dovrà fare a meno di Pucino e Piccinocchi. In porta tornerà Leali, sulle fasce Padoin (buona comunque la prestazione di D’Elia a Genova) ed Andreoni. Al centro della difesa Brosco e Gravillon. A centrocampo difficile rivedere Troiano in campo anche sabato anche se la partita contro il Genoa è stata forse una delle migliori della sua carriera.

Il pensiero c’è stato, tuttavia Troiano ha giocato tutti i 90’ a Marassi, quindi al livello di condizione fisica bisogna accertarsi delle condizioni. Pronto al ritorno Petrucci con Cavion. La terza maglia da titolare a centrocampo se la giocano Gerbo e Brlek. Per le caratteristiche del’Empoli probabilmente sarebbe più indicato l’ex Foggia a partire dal primo minuto. L’interdizione nella zona centrale del campo a Frattesi, Dezi e Bandinelli sarà fondamentale quasi più che contro il Genoa stesso. La costruzione del gioco empolese arriva con molta velocità a centrocampo e lì sarà la vera lotta continua nel corso del match. In sordina, qualche muscolo in più potrebbe servire. Davanti Ninkovic si trova per la seconda gara consecutiva da ex. Agirà sulla trequarti con il duo Scamacca-Da Cruz davanti. Beretta, tornato con il gol al Ferraris, inizierà dalla panchina. Si attendono comunque i convocati di mister Zanetti che usciranno nel pomeriggio per eventuali novità o cambiamenti dell’ultima ora.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS