Ascoli: chiuso il velodromo a Monticelli, iniziano i lavori per il nuovo campo da calcio

Il velodromo-campo di calcio a Monticelli

Intanto il Comune ha messo a disposizione della squadra del quartiere la struttura di via dei Narcisi

di Luca Gabrielli

Dopo tante parole e diversi rinvii sembra arrivato finalmente il momento per la sistemazione e la ristrutturazione del velodromo “Don Mauro Bartolini” a Monticelli. La struttura è in sofferenza da diversi anni, sia per il deteriorarsi del manto sintetico che per la sue dimensioni non idonee per i campionati dove la squadra del quartiere ha militato nell’ultima decina di anni. Questo ha comportato diverse difficoltà logistiche che ora sembrerebbero ad un passo dalla soluzione. L’inizio dei lavori, annunciato più volte, sembra imminente.

 

Da oggi lunedì 3 maggio non avremo più a disposizione il nostro campo da calcio per tutto il periodo di tempo in cui si svolgeranno i lavori di ristrutturazione della struttura – annuncia il presidente del Monticelli Calcio Francesco Castelli – sicuramente una grande cosa per il Monticelli calcio e che darà lustro a tutto il quartiere permettendoci in futuro di programmare e ottimizzare tutti gli spazi al fine di far crescere i nostri bambini e ragazzi in un luogo più confortevole e sicuro. Mi scuso anticipatamente per gli eventuali disagi che possono crearsi in questo periodo – continua Castelli rivolgendosi ai ragazzi del settore giovanile – consapevole che il nostro staff metterà tutto l’impegno possibile. Da oggi il Comune ci ha messo a disposizione la struttura in via dei Narcisi e la parrocchia il proprio campetto – conclude il presidente – e a breve avrò altre risposte da parte del Comune per l’utilizzo in via provvisoria di un campo da calcio grande”.

 

Il progetto prevede la demolizione del campo e del Velodromo permettendo così la costruzione di un campo sintetico di dimensioni idonee a ospitare sia la prima squadra che il settore giovanile. “Da un lato sento la nostalgia di un campo glorioso che ha visto crescere generazioni di giovani – dichiara don Giampiero Cinelli parroco del quartiere e vicino di casa del velodromo – ma finalmente un progetto che si realizza. È da anni che si annunciava e finalmente si parte. Speriamo che sia un’ulteriore crescita per il quartiere e per la società sportiva che lo rappresenta”.

Un progetto che la città e il quartiere di Monticelli aspettano da tempo, la speranza di tutti è che la struttura possa essere ultimata in breve tempo così da rappresentare un luogo di ritrovo per i tanti giovani del quartiere che vivono in una realtà spesso e volentieri dimenticata.