Ascoli, cena di Natale per Veterani e Pallonari

I supporter bianconeri brindano a tavola. Presenti anche Gravillon e Pulcinelli

di Matteo Rossi

È stata una serata di intensa passione bianconera quella vissuta al ristorante Parco Dei Tigli da tanti tifosi. I club “Veterani ’74” e “Pallonari Ascoli” hanno organizzato insieme la cena di Natale per festeggiare anche le gesta della squadra uscita vincitrice nel match contro il Cittadella.

Il tema principale dell’evento, oltre ovviamente lo stare insieme in clima natalizio tra colori bianconeri, è stato indiscutibilmente il ricordo legato alla famosa partita Juventus-Ascoli 2-3 del 30 dicembre 1979, a pochi giorni dal suo quarantennale. Ospiti d’onore della serata tre giocatori che in quel giorno erano in campo a far volare il Picchio in quello che probabilmente rimarrà il picco più alto della storia calcistica della città. Giuliano Castoldi, Francesco Scorsa e Simone Boldini sono rimasti a cena ed hanno raccontato anche le grandi emozioni di quelle stagioni, della stessa partita contro la Juventus e, ovviamente, del Presidentissimo Costantino Rozzi a 25 anni dalla sua scomparsa. A loro, nel momento delle premiazioni, sono state consegnate da Antonella Rozzi, in rappresentanza di tutta la famiglia, le sciarpe commemorative del venticinquennale.

Presente anche il club dell’Ascoli Calcio che ha anche gentilmente offerto gagliardetti e tre maglie ufficiali di gara per la lotteria finale. Graditi ospiti il Team Manager Mirko Evangelista, la responsabile dell’Ufficio Stampa Valeria Lolli, e il difensore bianconero Andrew Gravillon in dolce compagnia. Partecipi dell’evento anche il Responsabile Scouting dell’Attività di Base Edoardo Pane, Roberta Pulcinelli ed il patron Massimo Pulcinelli, assoluto mattatore ad inizio serata. “Atteggiamento positivo e mentalità vincente – dice il patron – oggi dopo il primo tempo la sensazione non era proprio buona, però è finita nel migliore dei modi per noi. Ho sentito le interviste di mister Venturato che ha fatto una polemica esagerata. Sono qui con estremo piacere, vivo a Roma e tutto sommato posso vivere poco voi tifosi. Quando ci sono queste cene, anche a discapito della famiglia, voglio esserci. Il nostro obiettivo dichiarato son i play off e sono convinto di poter fare la parte alta”. Pulcinelli ha anche risposto alle domande dei tifosi presenti: “A gennaio qualcosa faremo in termini di mercato. Basta essere oggettivi per dire che qualcosa a centrocampo manca. Ci aspettavamo qualcosa in più da qualcuno dei ragazzi lì in mezzo ma ci sono mille situazioni tra infortuni ed altro che purtroppo ci hanno condizionato. Se è vero che abbiamo i due centrali più forti della Serie B e un attacco di tutto rispetto, siamo d’accordo che a centrocampo si può migliorare. Gravillon, se tutto andrà bene e ci sarà quel salto, spero rimanga con noi. Poi vedremo, è anche una decisione sua”.

A salutare tutti i tifosi presenti, tra un selfie ed un autografo, è anche lo stesso Gravillon: “Oggi abbiamo vinto una partita importantissima e di una difficoltà immensa, sono contento del risultato e della squadra, soprattutto dopo un periodo in cui abbiamo raccolto meno di quello che meritavamo. Auguro a tutti i tifosi un Buon Natale, sono davvero contento di essere ad Ascoli. È una piazza calda, ne ho vissute alcune, questa è fantastica. Spero di crescere molto. Manca solo il gol? Speriamo arrivi presto, a Pescara mi dicevano che segnavo solo contro le squadre del Sud e tra poco c’è Benevento-Ascoli, quindi magari speriamo di segnare lì”.