Ascoli, Cavion sempre prezioso: Chiricò l’uomo che ha calciato di più

Michele Cavion in azione a Frosinone

SERIE B – Tra Cremona e la sfida contro il Cosenza, l’analisi di alcune statistiche interessanti in casa bianconera

L’Ascoli Calcio è al lavoro per la sfida contro il Cosenza. Domani sera, ore 21, allo stadio Del Duca mister Delio Rossi è alla ricerca dei suoi primi tre punti da allenatore del Picchio. Il tecnico potrà contare sui rientri di Kragl e Sabiri, già tornati a gara in corso nel pirotecnico pareggio di  Cremona. Tra esperimenti di posizione e scelte obbligate per assenze, Delio Rossi non potrà rinunciare al centrocampista Michele Cavion, ancora una volta “tuttologo”, nel senso buono, della squadra bianconera anche in questa stagione.

Dopo undici giornate, Cavion le ha giocate praticamente tutte da titolare ed è l’uomo che ha in barca il minutaggio più alto con 917 minuti giocati. Dietro di lui Dario Saric (872) e non è un caso che questi primi due giocatori siano stati forse quelli che hanno dato maggior continuità di prestazione, seppur in mesi negativi in termini di risultati. Ed è strano, invece, che un uomo chiave così importante per lo scacchiere di Bertotto prima e Rossi poi, sia un calciatore che era ad un passo dal lasciare Ascoli. In estate l’interessamento del Brescia, poi le parole ritenute “non delicate” dalla piazza e dal patron Pulcinelli stesso all’intervallo della prima giornata proprio contro le Rondinelle. Eppure Cavion è un professionista e gioca con il massimo impegno. Il contratto dell’ex Cremonese è in scadenza il prossimo 30 giugno ed ovviamente la società ha intenzione di presentare un’offerta per il rinnovo.

Riccardo Brosco

 

Un altro giocatore in scadenza è Riccardo Brosco. Anche lui è uno dei calciatori che più incidono nell’ambito dei novanta minuti. Brosco, in relazione ai minuti giocati, è l’uomo che ha commesso più falli ma che ha anche recuperato più palloni. Indoviniamo insieme nei primi due posti di questa classifica, non contando la media ma i minuti giocati, chi sono i primi due? Sì, Cavion e Saric, con quest’ultimo che è anche l’uomo che ha preso più calci di punizione a favore (ben 45). Infine, chiudiamo con i gol. Il capocannoniere della squadra è ovviamente Bajic che ha messo a segno 5 gol su 8 tiri in porta, una media non male. L’uomo che più di tutti ha calciato verso la porta, che poi l’abbia presa o meno, è stato Chiricò: 28 tiri totali di cui solo 6 hanno centrato lo specchio.