Ascoli, calciatori acquistati da Luci: condanna per tutti

10 mila euro di multa alla società e 7 mila all’amministratore Andrea Leo

Multa di 10 mila euro all’Ascoli Calcio, inibizione di 45 giorni e 7 mila euro di multa al legale rappresentante dell’Ascoli Calcio Andrea Leo e 18.500 euro di multa e quattro mesi di inibizione ad Alessandro Luci. E’ questo quanto ha deciso la Procura Federale. Questo quanto riportato nel testo di Alessandro Luci: “Vista la comunicazione della Procura Federale relativa al provvedimento di conclusione delle indagini di cui al procedimento n. 102 pf 20/21 adottato nei confronti del Sig. Alessandro LUCI avente ad oggetto la seguente condotta:
ALESSANDRO LUCI, in qualità di Socio della Football Factory S.r.l., in violazione degli artt. 2, comma 1, e 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, in relazione agli articoli 5.2, comma 3, lett. G), del Regolamento Agenti Sportivi FIGC e 19, comma 2 lett. D), e comma 4, del Regolamento CONI degli Agenti Sportivi, approvato con deliberazione n. 1596 del Consiglio Nazionale CONI del 10.07.2018, come modificato ed integrato con deliberazione n. 127 della Giunta Nazionale CONI del 14.05.2020,

per avere in via di fatto svolto attività di Agente Sportivo nell’ambito della sua compartecipazione nella società Football Factory S.r.l.– dove risulta di fatto essere l’effettivo dominus nonostante la quota minoritaria di partecipazione -, svolgendo funzioni di scouting, di assistenza tecnica e di intermediazione al fine di favorire e perfezionare l’acquisizione di prestazioni sportive, con conseguente tesseramento e sottoscrizione di regolare contratto, dei seguenti calciatori professionistici: Alessio Santese, Francesco Semeraro, Jean Freddi Greco, Amine Ghazoini, Gianmarco Cangiano, Marcel Buchel, Cristian Gytkjaer, Carlos Augusto Zopolato Nieves, Kaan Ayhan, Khadim Ndaye e Abdelhamid Sabiri, senza essere in possesso della necessaria iscrizione nel Registro Federale degli Agenti Sportivi”.

Alessandro Luci

Questa invece la motivazione della sanzione per Andrea Leo, amministratore delegato Ascoli Calcio: “Vista la comunicazione della Procura Federale relativa al provvedimento di conclusione delle indagini di cui al procedimento n. 102 pf 20/21 adottato nei confronti del Sig. Andrea LEO e della società ASCOLI CALCIO 1898 FC S.p.A. avente ad oggetto la seguente condotta: ANDREA LEO, tesserato nella stagione sportiva 2020-2021 in qualità di Consigliere Delegato con funzioni di legale rappresentante della Società Ascoli Calcio 1898 F.C. S.p.a., in violazione dell’ articolo 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, in relazione agli articoli 5.4, comma 2, e 6.2 del Regolamento Agenti Sportivi FIGC (C.U. n. 137/A del 10.06.2019), per essersi avvalso, nella predetta qualità, nella stagione sportiva 2020-2021, in occasione dell’avvenuto tesseramento dei calciatori professionisti Gianmarco Cangiano, Jean Freddi Greco, Francesco Semeraro, Amine Ghazoini, Alessio Santese, Marcel Buchel, Khadim Ndaye e Abdelhamid Sabiri, delle attività di scouting e di intermediazione del signor Alessandro Luci, ancorché formalmente riconducibili alla Football Factory S.r.l. di cui lo stesso è socio, nonostante non risulti iscritto nel Registro Federale degli Agenti Sportivi; ASCOLI CALCIO 1898 FC S.p.A., per responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 6, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale apparteneva il soggetto sopra indicato al momento della commissione dei fatti. Vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dal Sig. Andrea LEO in proprio e, in qualità di legale rappresentante, per conto della società ASCOLI CALCIO 1898 FC S.p.A.; vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport; vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale; rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di 45 (quarantacinque) giorni di inibizione e di € 7000,00 (settemila/00) di ammenda per il Sig. Andrea LEO e di € 10.000,00 (diecimila/00) di ammenda per la società ASCOLI CALCIO 1898 FC S.p.A”.