Ascoli al lavoro, sosta importante per riordinare le idee

I bianconeri tornano a sudare

SERIE B – Nel pomeriggio al Picchio Village la ripresa degli allenamenti, Scamacca è via con l’Under 21. Zanetti si focalizzerà sul nuovo modulo, Ninkovic resta un enigma

S.O.S-ta. Nel mondo del calcio solitamente i periodi di fermo per i campionati, causa impegni Nazionali, sono sfruttati per riordinare le idee in termini di condizione e non solo. Spesso le società usano il periodo disponibile di due settimane per dare una svolta, ed eventualmente cambiare, la guida tecnica di una squadra. Non è questo il caso dell’Ascoli Calcio: il patron Massimo Pulcinelli ha più volte rimarcato come il tecnico Paolo Zanetti continuerà sulla panchina bianconera, ed è assolutamente cosa buona e giusta.

Le due settimane comunque, serviranno all’Ascoli per dimenticare la scoppola, sopratutto in termini di prestazione, ricevuta a Crotone. Zanetti lavorerà sul 3-5-2 ma anche sui punti focali del vecchio modulo, il 4-3-1-2, dato anche il rientro di Ninkovic dalla Serbia. Tanto si dovrà capire dal reintegro del fuoriclasse ascolano. Tornerà più rilassato dopo l’esclusione ed il ritorno in patria? La squadra lo continuerà a riconoscere come indiscusso leader tecnico del gruppo? Tante domande e due settimane per tornare in linea con le prestazioni viste in maniera altalenante in questo inizio stagione. La sosta, questa volta forse, può rivelarsi una mano santa.

La squadra tornerà ad allenarsi oggi pomeriggio 15 al Picchio Village. Il prossimo impegno di campionato è programmato per domenica 24 novembre alle ore 15 al Del Duca con il Cosenza: assente certo il difensore Gravillon, che col Crotone ha ottenuto la quinta ammonizione che farà scattare la giornata di squalifica. Alla ripresa dei lavori mancherà Scamacca, che ha raggiunto ieri (lunedì) il ritiro dell’Under 21 e farà rientro ad Ascoli mercoledì 20 novembre.

error: Contenuto protetto !!