Ascoli a mani vuote

Dionisi lotta tra le maglie giallorosse (foto Ascoli Calcio)

SERIE B – Il Benevento passa 2 a 0 al Del Duca, primo ko stagionale per i bianconeri

Il Benevento, più concreto e cinico, espugna con merito il Del Duca ed il verdetto è assolutamente equo. I giallorossi hanno, davvero con mestiere, sfruttato una prolungata amnesia bianconera durata almeno una ventina di minuti ed in quel momento hanno colpito, indirizzando decisamente la gara a loro favore. A ben vedere, nel prosieguo, non hanno rischiato tantissimo e comunque la sensazione è sempre stata quella di un Ascoli che stentasse terribilmente a produrre gioco e che non è mai davvero riuscito a mettere alle corde i sanniti. Qualche perplessità che si era già intravista a Como, si è notata anche oggi: il problema è stato l’avversario, completamente diverso e che possiede i numeri per tornare immediatamente nella massima serie. Insomma per Sottil c’è da lavorare ma d’altronde il filotto delle 3 vittorie non aveva assolutamente esaltato il tecnico piemontese. Iliev in panchina e dunque l’unica novità nella formazione iniziale bianconera è l’inserimento di Caligara per Collocolo.

Prima dell’avvio il presidente Neri consegna una targa ricordo al figlio ed alla moglie di Luigi Mascitti, il tifoso che ha perso la vita sugli spalti del “Curi” di Perugia. La partenza dell’Ascoli sarebbe incoraggiante per atteggiamento ed intensità anche se un erroraccio di Caligara in disimpegno innesca Sau che si appoggia all’accorrente Acampora il cui sinistro, da ottima posizione sfiora il montante alla destra di Leali. La svolta arriva al quarto d’ora Foulon serve Sau che scatta sul filo del fuorigioco, controlla bene e, nonostante il pressing di Avlonitis insacca con un destro chirurgico. I bianconeri si spengono con i sanniti padroni del campo: traversone di Letizia, incornata di Sau, quasi incustodito, pallone a lato. Poco dopo il raddoppio ed a propiziarlo ancora una sgroppata del belga Foulon che ha il tempo di osservare il piazzamento dei compagni ed infatti Insigne anticipa l’incerto D’Orazio ed insacca, quasi con facilità. Non c’è molto altro da segnalare nella prima frazione: le manovre dell’Ascoli sono contratte e spesso contraddistinte da errori. Ospiti che salvo per tre ammonizioni, controllano senza tanti patemi non disdegnando qualche insidiosa ripartenza.

Alla ripresa dentro Collocolo ed Iliev per Caligara e Fabbrini ma in realtà le cose non mutano. Partita spezzettata a tutto vantaggio del Benevento. Al 20′ c’è Bidaoui che mette in mezzo per Iliev che di piatto anticipa tutti ma mette sopra la traversa. Poi è decisivo Paleari su Baschirotto con una deviazione in corner.I minuti passano e gli ospiti gestiscono senza soffire: al 42′ anzi vanno vicinissimi al 3-0 con un contropiede che li vede in netta superiorità numerica. Lapadula fugge sulla sinistra, assist al bacio per Tello che con la porta sguarnita viene leggermente preso in controtempo e non riesce a spingerla in rete. Il resto del tempo passa con il Benevento semplicemente attento a non correre rischi ed infatti anche un robusto recupero non cambia assolutamente nulla.

I campani passano al Del Duca esorcizzando il problema del gol e non rubano nulla mentre la serie delle cinque vittorie bianconere interne si interrompe. Nessun dramma, ci mancherebbe anche perché per l’occasione del riscatto, c’è da attendere poco più di 48 ore.

Il tabellino

ASCOLI – BENEVENTO 0-2

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Baschirotto (76’Castorani), Botteghin, Avlonitis, D’Orazio (64’Felicioli); Saric (64’Maistro), Buchel, Caligara (46’Collocolo); Fabbrini (46’Iliev); Bidaoui, Dionisi. A disp.: Guarna, Tavcar, Quaranta, Spendlhofer,Donis, Eramo, De Paoli. All.: Sottil.

BENEVENTO (4-3-3): Paleari; Letizia (54’Elia), Glik, Barba, Foulon; Ionita (71’Vokic), Calò, Acampora (60’Tello); R. Insigne (71’Brignola), Sau (71’Lapadula), Improta. A disp.: Manfredini, Vogliacco, Basit, Talia, Viviani, Moncini, Di Serio. All.: Caserta.

Arbitro: Abbattista di Molfetta,

Reti: 15′ Sau, 25′ Insigne.

Note: Spettatori 4.545, incasso di 60.695 Euro ammoniti Acampora, Barba,
Ionita, Saric, Buchel, Vokic, Dionisi, Calò, Tello. Felicioli.

Recupero: 3’+6′

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi