Ascoli, 25 tiri contro il Sudtirol: record stagionale

SERIE B – Mai il Picchio aveva calciato così tanto durante la stagione

A certificare la vittoria meritata dell’Ascoli Calcio contro il Sudtirol ci sono anche le statistiche. Il campo ha mostrato un predominio bianconero, soprattutto nel primo tempo, quando la squadra di Breda ha chiuso con 17 tiri, gran parte in porta. Fa specie pensare che i primi quarantacinque minuti siano finiti senza reti ma che poi il Picchio sia comunque riuscito a vincere grazie al rigore di Gondo sul finale di gara.

Nei 25 tiri totali, 9 sono stati in porta, ma c’è sempre da considerare occasioni come quelle Proia sul fondo o il palo di Botteghin. A vederlo, quel dato vale di più di un numero e quel “9” non è una percentuale bassa di rifinitura. Anche perché c’è da mettere in conto anche la giornata si del portiere Poluzzi che, non contando appunto il penalty finale, avrebbe una percentuale di 7 parate su 8 tiri nello specchio, il 100% se si considera il palo fuori dalla luce della rete. Il più attivo dei bianconeri resta però capitan Dionisi: 6 tiri in 69 minuti di partita nonché ben 10 cross, dato curioso per una punta. Il secondo in classifica ad aver calciato di più è stato Proia (4), sottolineando l’utilità che avrebbe potuto dare – e che magari darà nel finale – se fosse stato bene fisicamente per le turnazioni con le altre mezzale.

Il dato sui 25 tiri è un record stagionale per l’Ascoli. I bianconeri non sono, diciamo così, una macchina spara palloni però il Del Duca stavolta è stato teatro di proiezioni offensive finalizzate. Dei 17 in una solo frazione neanche a parlarne, visto che il record personale del Picchio prima del Sudtirol era di 15 tiri totali in partita contro il Como (3-3 in casa) e Venezia (0-2 in trasferta). Una giornata positiva anche sotto il punto di vista della produzione offensiva, non solo per i 42 punti che proiettano l’Ascoli verso una serena cinquina finale di partite per la salvezza in Serie B.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS