Arquata del Tronto, con Asterix torna la Settimana dello Sport

Dal 12 al 17 luglio tante iniziative per i piccoli atleti. Riccardo Spurio: “Il mio intento è soprattutto quello di aiutare con queste iniziative a far ripartire il tessuto sociale”

Ad Arquata del Tronto torna la “Settimana dello Sport” organizzata dall’A.S.D. Asterix, evento ludico-sportivo per bambini. I piccoli atleti potranno praticare del sano e divertente sport all’aperto come calcio, basket, tennis, volley, bici e pattinaggio e imparare anche materie scolastiche come
musica e inglese. Dal 12 al 17 luglio, dalle ore 15.30 alle 19.00, i bambini potranno tornare a divertirsi tutti insieme per una settimana all’insegna della salute e dello svago.

“Siamo contenti di riproporre, a due anni di distanza dalla Festa dello sport , una manifestazione sportiva per tutti i bambini del territorio arquatano – afferma il fondatore professor Riccardo Spurio -.

Il prof Riccardo Spurio

Mi legano ad Arquata quattro anni d’insegnamento e tantissime esperienze vissute durante il sisma che non potrò mai dimenticare. Il mio intento è soprattutto quello di aiutare con queste iniziative a far ripartire il tessuto sociale di cui il territorio ha molto bisogno. La nostra missione è quella di far crescere i bambini e farli diventare degli adulti sani, sportivi e rispettosi della società civile e grazie al nostro staff e ai nostri partner ci stiamo riuscendo”.

“Siamo lieti di ospitare la settimana dello sport qui a casa nostra. Per ritornare alla normalità abbiamo bisogno di queste
iniziative – dichiara l’Assessore allo sport del comune di Arquata del Tronto, Sandro Onesti – dobbiamo dare ai nostri bimbi la possibilità di essere spensierati e l’attività sportiva e scolastica è la miglior medicina”.

Sono tante le aziende del territorio che hanno sposato il “Progetto Asterix” tra cui Fainplast con Roberta Farotti che afferma: “Siamo felici di supportare ancora una volta con Fainplast la comunità di Arquata del Tronto, soprattutto i più giovani, che rappresentano il futuro di questo territorio
ricco di tradizione e storia. E quale miglior modo di crescere insieme, se non quello di fare sport ? Quindi speriamo che questa festa, possa essere un momento di forte coesione e anche
divertimento” .

Al fianco dei bambini c’è anche Giuliano Tosti che esalta i valori puri e genuini dello sport: “La Ciam è felice di rivedere finalmente i nostri bambini tornare a vivere lo sport con
entusiasmo, energia e guance rosse” . Una nota importante arriva anche da Francesco Macrì, presidente di Estra che parla così di questa iniziativa: “Abbiamo aderito alla Settimana dello Sport per piacere e non per dovere. Estra sostiene la pratica sportiva dalla sua costituzione e in ogni suo territorio. Il motivo è semplice: pensiamo che lo sport, in modo particolare quello praticato per divertimento e per salute dai bambini agli anziani, sia un segno di civiltà. E’ un modo di crescere e di mantenersi attivi, è uno strumento per stare insieme e per creare coesione sociale. E’ un altro modo per comprendere che c’è una sola strada per affermarsi e vincere ed è quella del merito,
dell’applicazione e della fatica. Nello sport non ci sono scorciatoie. Siamo quindi noi a dire grazie al
Comune di Arquata del Tronto e all’Associazione Asterix per avere pensato e organizzato questa settimana che condividiamo e sosteniamo perché la sentiamo anche nostra”.

Ti potrebbero interessare

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia