Arbitro dell’erroraccio contro la Jesina in finale promosso in D

Il fischietto Claudio Racchi fu protagonista in negativo nella sfida contro l’Atletico Ascoli

Non saranno felici a Jesi della promozione dell’arbitro Claudio Racchi in Serie D. Il fischietto dorico è infatti ufficialmente approdato nella quarta serie. L’episodio chiave in mente a tutti i tifosi della Jesina si è verificato nel corso del primo tempo supplementare della finale di girone d’Eccellenza tra Atletico Ascoli e Jesina quando un calciatore dei padroni di casa (Mariani, già ammonito) ha nettamente travolto Rossi dei leoncelli per il più classico dei rigori sacrosanti sul parziale di 1 a 1.

Un errore abbastanza madornale che portò poi all’ira della Jesina sia in campo che negli spogliatoi (tante squalifiche). Ma anche nei giorni successivi con parole forti espresse nei confronti della giacchetta nera (leggi). Il tutto dopo un video girato il giorno prima del match sui social con l’arbitro protagonista di un comportamento non del tutto eccellente che sicuramente non era andato particolarmente giù ai supporter leoncelli.

La decisione dei vertici dell’Aia comunque è questa: Racchi promosso in serie D. Andiamo un po’ a spiegarlo ai tifosi della Jesina.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia