Anthropos a mille per i campionati italiani paralimpici indoor

La staffetta dell'Anthropos

In pista e in pedana al Palaindoor di Ancona campioni di caratura internazionale dell’atletica Fisdir. Appuntamento venerdì 22 e sabato 23 gennaio

I Campionati Italiani Paralimpici non si piegano alla pandemia e ritornano ad Ancona per la sedicesima edizione, a porte chiuse e con un rigido protocollo di sicurezza. Nonostante il momento storico, la kermesse curata dalla Asd Anthropos vedrà in pista e in pedana un numero importante di iscritti totali (oltre 180) per le prove outdoor e le gare indoor.

In calendario, venerdì 22 e sabato 23 gennaio 2021, il consueto triplice evento con i Campionati Italiani Paralimpici di Atletica Indoor Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) e Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), al Palaindoor della Fidal regionale, e i Campionati Invernali di Lanci Fispes, validi anche come 1a tappa della Coppa Italia, al campo Italico Conti concesso dal Comune di Ancona.

Si tratta di un momento significativo in ottica qualificazione per le Paralimpiadi di Tokyo 2021 di agosto e per gli Europei di Bydgoszcz (Polonia), in programma due mesi prima. Venerdì le gare all’aperto si svolgeranno dalle 15.00 alle 18.30, le prove indoor avranno luogo dalle 15.00 alle 19.30. Sabato l’orario outdoor e indoor sarà dalle 9.00 alle 13.00.

La prestigiosa due giorni, organizzata per il nono anno consecutivo, su delega delle Federazioni FISDIR e FISPES, dall’Anthropos di Civitanova, presieduta da Nelio Piermattei, può contare sul supporto delle stesse Federazioni, della Fidal Marche, Protezione Civile e Anpas, e dei numerosi volontari, col patrocinio del Comune di Ancona, della Regione e della Provincia.

Ben 35 società FISPES (due in più dello scorso anno) e 115 atleti (53 lanciatori e 62 tra corridori e saltatori). C’è attesa per la sfida nei 60 m tra la pluricampionessa paralimpica e mondiale Martina Caironi (Fiamme Gialle), la primatista italiana indoor Monica Contrafatto (Atletica Milardi) e la new entry Ambra Sabatini (Fiamme Gialle). Il compagno di club Simone Manigrasso, tra i top 5 mondiali nel 2020, si cimenta nei 60 m maschili T64, il giovane di FISPES Academy Raffaele Di Maggio (Anthropos Civitanova) gareggia nei T20 (intellettivo relazionali). Il mezzofondista Ndiaga Dieng (Anthropos Civitanova) affronta gli 800 metri T20. Torna a correre i 1500 T11 al coperto Annalisa Minetti (Fiamme Azzurre), bronzo sulla stessa distanza alle Paralimpiadi di Londra 2012. Tanti altri nomi in lizza.

In pista e in pedana al Palaindoor campioni di caratura internazionale dell’atletica FISDIR. Partendo dai campioni iridati del 2019 nella staffetta, Ruud Koutiki, Gaetano Schimmenti, Raffaele Di Maggio, Ndiaga Dieng e del Campione europeo del 2018 nei 10000m Fabrizio Vallone, tutti portacolori dell’Anthropos, passando al primatista nazionale dei 3000m Colasuonno, la primatista europea nel cross corto Laura Dotto, Andrea Mattone, Francesco Conzo e il tesserato Anthropos Alessio Talocci, primatista italiano di disco e peso. Nella categoria C21 figurano Chiara Zeni primatista europea dei 60m, Luca Mancioli, campione europeo nella 4×100 e Daniele Gerini, campione europeo nel peso e nel disco.