Andrea Marinelli ai ferri corti con l’amministrazione comunale

CALCIO – L’ex presidente dell’Ancona 1905: “Presenteremo un decreto ingiuntivo per l’utilizzo illecito dell’attrezzatura del Del Conero e un pignoramento dell’arredo dell’area vip”

di Claudio Comirato

I rapporti tra Andrea Marinelli, ex presidente dell’Ancona 1905, e l’amministrazione comunale non sono mai stati idilliaci ma ora la sensazione è quella che tra le parti sia arrivata la resa dei conti. A fare la prima mossa è lo stesso Andrea Marinelli che in questi giorni ha dato mandato ai suoi legali circa una serie di questioni legate allo stadio Del Conero. “Abbiamo scritto al comune per avere dei chiarimenti in merito, ma non abbiamo avuto risposte. Per tale motivo nei prossimi giorni presenteremo un decreto ingiuntivo circa l’utilizzo da parte di terze persone dei macchinari presenti nella lavanderia dello stadio Del Conero e di tutto quello che si trova nella palestra. Attrezzi ginnici, lavatrici ed asciugatrice sono di proprietà dell’Agriturismo Terre di Maluk. La cosa non la dice il sottoscritto, ma le fatture di acquisto emesse a suo tempo dal liquidatore nominato dal tribunale dopo la messa in liquidazione della società Ancona 1905. In poche parole tutto quello che si trova in questi locali – puntualizza lo stesso Marinelli – è stato regolarmente acquistato e pagato con tanto di fattura emessa ovviamente dal liquidatore”. Nel mirino di Marinelli ci finisce anche la sala vip, una sorta di luogo chiuso che si trova annesso alla tribuna dello stadio Del Conero: “L’Akifix vanta dei crediti nei confronti dell’Ancona 1905. Devo tutelare gli interessi di questa azienda per tale motivo procederemo con un pignoramento dell’arredo interno e delle vetrate di questa parte di tribuna. Gli atti verranno presentati nei prossimi giorni”. Battaglia quella portata avanti da Marinelli che si arricchisce anche di un terzo capitolo: “Il comune di Ancona ha monetizzato una fideiussione di 32.000 euro presentata a suo tempo dal sottoscritto a titolo personale e legata alla gestione dello stadio. I miei legali hanno presentato in tribunale una citazione per sapere per quale motivo il comune si è appropriato di questa somma e soprattutto se ne aveva il diritto visto come sono stati spesi questi soldi che erano del sottoscritto”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS