Ancora Scamacca, bel pari Ascoli a Salerno

SERIE B – All’Arechi termina 1 a 1. Ottima prova dei bianconeri

di Mario La Rocca

(foto di Emidio Vena)

Salernitana ed Ascoli in comune hanno un ruolino di marcia pessimo nei rispettivi score, la squadra di Ventura su sei gare interne ne ha vinte 2 pareggiate 3 e perse 1, l’Ascoli in trasferta ha vinto e pareggiato una volta ed ha perso ben quattro volte. Diverse le assenze in casa granata, Giannetti, Firenze, Mantovani, Heurtaux, Migliorini e Jaroszynski, con Ventura che potrebbe giocarsi la panchina, nell’Ascoli non c’è Ninkovic squalificato così come Pucino e Piccinocchi infortunati, per Zanetti è la 100° in panchina tra i professionisti. Presenti all’Arechi quasi 300 tifosi bianconeri, pochi i sostenitori di casa, non contenti del momento della Salernitana reduce dalla brutta sconfitta nel derby contro la Juve Stabia. Granata con il 3-5-2 con Gondo che affianca l’ex Cesena Jallow, Ascoli che conferma il 4-3-1-2 con Chajia alle spalle della novità Scamacca che va ad affiancare Da Cruz.

L’Ascoli al centro del campo

Arbitro del match Baroni, un vero talismano per la squadra di casa. Dopo oltre 14 minuti di noia arriva la prima conclusione con Lombardi che trova la risposta in angolo di Leali. Al 22’ Brlek si ritrova sui piedi il pallone ma non la lucidità per gestirlo. Al 23’ la Salernitana passa con Lombardi che si accentra e col sinistro fulmina Leali. Primo gol stagionale per l’esterno della squadra granata. Grave il piazzamento dei bianconeri che lasciano troppo spazio al giocatore di Ventura per prendere la mira e segnare l’1 a 0. L’Ascoli reagisce immediatamente con un destro velenoso di Scamacca deviato in angolo da Micai. Al 36’ ancora Lombardi che da posizione diagonale trova la respinta coi piedi di Leali. I pericoli maggiori arrivano dalla destra e sempre dall’immarcabile Lombardi che al 39’ calcia a lato da buona posizione. L’Ascoli si riaffaccia dalle parti di Micai al 43’ con Da Cruz che calcia sull’esterno della rete. Primo tempo che si chiude con la Salernitana meritatamente in vantaggio contro un Ascoli troppo timido e poco aggressivo.

Paolo Zanetti, tecnico dell’Ascoli

Confermati gli schieramenti nella ripresa ed Ascoli pericoloso dopo appena un minuto su errore di Karo che di testa serve un pallone comodo a Chajia che si mangia il gol del pareggio. Al 5’ Salernitana pericolosa con Karo che sugli sviluppi del corner non trova la porta. Al 6’ troppo egoista Da Cruz che non passa il pallone e perde l’attimo. Dopo 8 minuti Zanetti inserisce Ardemagni per un deludente Brlek e così come contro il Cosenza propone le tre punte. Dopo un minuto Jallow manda alto da buona posizione col destro. Al 10’ punizione di Petrucci testa di Scamacca deviata in angolo da Micai. Al 13’ Lopez col destro Leali respinge Gondo deposita in rete, per l’assistente è fuorigioco, per il direttore di gara no, si resta sull’1 a 0. Al 15’ cross di Cavion per Scamacca che la mette in mezzo ma nessuno la tocca. L’Ascoli preme, la Salernitana fa fatica ad uscire dalla propria area. Al 17’ corner di Petrucci, testa di Scamacca e pareggio dell’Ascoli. Al 24’ Cavion per Ardemagni che da posizione impossibile calcia sull’esterno della rete. Al 26’ il neo entrato Djuric schiaccia di testa, senza problemi Leali. Al 29 palla gol clamorosa per l’Ascoli, cross di Da Cruz per Ardemagni, sponda per Cavion che a colpo sicuro trova l’opposizione di Micai. Al 42’ punizione di Lopez per Kondo che di testa manda alto. Al 48 Petrucci dalla distanza col destro trova ancora Micai in angolo. L’Ascoli domina per tutto il secondo tempo ma rischia di capitolare al 50’ con Djuric che si gira da pochi passi ma trova Leali che si oppone in angolo. Finisce in parità all’Arechi con la squadra di Zanetti che nella ripresa domina l’avversario senza però trovare la vittoria. La Salernitana può recriminare sul gol annullato sull’1 a 0 ma nella ripresa c’è stata solo una squadra in campo, l’Ascoli.

il tabellino:

Salernitana: Micai, Karo, Billong, Pinto, Lombardi (Cicerelli dal 31’st), Kiyine (Maistro dal 35’st), Di Tacchio, Akpa Akpro, Lopez, Gondo, Jallow (Djuric dal 23’st). A disposizione: Vannucchi, Odjer, Cerci, Kalombo, Morrone, Novella. All.Gian Piero Ventura.

Ascoli: Leali, Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin, Cavion, Petrucci, Brlek (Ardemagni dal 8’st), Chajia (Gerbo dal 30’st), Scamacca (Beretta dal 43’st), Da Cruz. A disposizione: Lanni, Novi, Valentini, D’Elia, Ferigra, Troiano,Rosseti, Laverone. All. Paolo Zanetti.

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze.

Assistenti: Andrea Capone di Palermo e Pietro Dei Giudici di Latina.

4° uomo: Federico Dionisi di L’Aquila.

Marcatori: 23’ Lombardi, 17’st Scamacca.

Angoli: 4 – 9 (2 – 1 pt). Ammoniti: Padoin al 8’st, Brosco al 42’st, Ardemagni al 49’st. Recupero: 1’ pt, 6’st.


Articoli più letti della settimana