Anconitana, Zenga è carico: “Onorato di essere qui, c’è voglia di fare bene”

Jacopo Zenga

ECCELLENZA – Le parole dell’attaccante

I tifosi dell’Anconitana scoprono per la prima volta Jacopo Zenga il neo attaccante biancorosso intervenuto a Radio Tua «Sono onorato di essere arrivato in una piazza importante come quella di Ancona. Quando ne ho parlato con mio padre mi ha detto di accettare senza tanti problemi che una volta tornato il pubblico mi sarei reso davvero conto quanta passione c’è da queste parti. Ci aspetta un campionato difficile, siamo fermi da 5 mesi c’è la paura del Covid e dei nuovi contagi ma c’è anche la voglia di fare bene».

Lo stesso giocatore ha poi confermato quanto Lelli sia attaccato a questa maglia «Lo si intuisce subito quanto il mister sia legato ai colori biancorossi, da noi giocatori pretende il massimo come è giusto che sia. Stessa cosa i tifosi, mi ha colpito lo striscione al Dorico alla ripresa degli
allenamenti. Spero di giocare di fronte alla tifoseria, ho dei video ed è qualcosa di veramente emozionante».

Una cosa è certa Jacopo Zenga sembra essersi adattato nel migliore dei modi al pianeta anconitana «La società è organizzata, ci sono i dirigenti e tanta passione. Con i compagni
di squadra ho già creato un bel rapporto. Falconieri lo conosco dai tempi delle giovanili, lui era al Torino io al Genova sponda rossoblu poi ho avuto modo di incontrarlo anni dopo a Catania ai tempi in cui la squadra era allenata da mio padre. Per vie trasverse mi è capitato di avere contatti
anche con Marabese tramite dei ragazzi con cui avevo giocato».

Ben piazzato fisicamente, Jacopo Zenga si definisce una punta centrale, un giocatore che ha fatto tanti gol negli ultimi metri ma anche un generoso pronto a dare una mano ai compagni di squadra. Una cosa è certa il tridente biancorosso Marabese, Falconieri e Zenga promette scintille per una Anconitana che deve assolutamente vincere questo campionato di eccellenza.

error: Contenuto protetto !!