Anconitana, servono innesti di qualità

Arcipreti, ds Anconitana

Tra sei giorni l’inizio del campionato: il ds Arcipreti chiamato a chiudere diverse trattative

Una buona rosa non certo una corazzata per vincere il campionato di Eccellenza. E’ questa la sensazione che si è avuta al Diana di Osimo dove l’Anconitana ha disputato la sua ultima amichevole prima dell’inizio del campionato cosa che avverrà sabato nell’anticipo di Senigallia contro il Marina. Al di là del risultato 4 a 1 per la formazione di Lelli le note positive di certo non sono mancate.

Nel primo tempo il reparto arretrato ha retto senza alcun problema al cospetto di una squadra di qualità come è l’Osimana che potrebbe recitare un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di Promozione. In mezzo Zanon l’ultimo arrivato ha fatto vedere le sue qualità cercando il dialogo con il resto della squadra calandosi in cabina di regia anche se l’intesa con Magnanelli e Bartolini deve essere migliorata. Le altre note positive da Marabese e Falconieri ma il vero problema è che l’Anconitana in fatto di giocatori finisce quì o poco ci manca in fatto di over. Un campanello di allarme da non sottovalutare anche per il fatto che i dorici dovranno affrontare 34 gare di campionato più la Coppa Italia.

Servono rinforzi ma di questo i tifosi biancorossi possono star tranquilli dopo le dichiarazioni del ds Alvaro Arcipreti. I giocatori arriveranno per rafforzare questa squadra ma l’inizio del campionato è dietro l’angolo. Alcun trattative sono sul punto di essere chiuse con la società che potrebbe ufficializzare l’arrivo di nuove pedine nel giro di qualche giorno. Un attaccante, un centrocampista ma anche un 2002 da inserire nello scacchiere biancorosso ecco quello che occorre a questa squadra per venire via da questa categoria che non ha nulla a che spartire con il capoluogo di regione.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi