Anconitana, Pieroni sicuro: “Questa squadra vincerà il campionato”

Ermanno Pieroni

Il consulente dei dorici attacca i giornalisti ascolani

Tifosi delusi e amareggiati a fare il punto della situazione il consulente del mercato dell’Anconitana Ermanno Pieroni intervenuto a Radio Tua «Le trattative ci sono state alcune sono saltate altre sono andate in porto ma quello che conta non è la partenza ma l’arrivo sul traguardo. Al momento stiamo trattando un centrocampista e un attaccante figure di primo piano ma ci tengo a precisare che questa è una squadra che vincerà il campionato. Domenica inizia il campionato ci sarà qualche giovane in rosa ma quello che dispiace è che qualcuno giochi allo sfascio. Avere un presidente come Marconi è una fortuna la città non può perderlo starà a noi vincere sul campo. Il presidente non è preoccupato sente solo la pressione attorno alla squadra tutte le trattative vengono riportate al patron».

Lo stesso Pieroni ha poi spiegato cosa è successo con Cecci «Il ragazzo voleva il posto da titolare cosa che nessuno gli può garantire a questo punto non essendo tranquillo abbiamo preferito dividere le nostre strade. Per quello che riguarda il mercato stiamo trattando un attaccante che al momento è in attesa di risolvere il contratto che lo lega ad una squadra di lega pro. Resta il fatto che questa squadra è senza dubbio la migliore che ci sia nel campionato di Eccellenza. Lelli è in una botte di ferro sa benissimo la forza della società».

Lo stesso Pieroni ha poi affermato che nella sola giornata di oggi ha contattato oltre 50 società molte delle quali di serie A mentre per quello che riguarda Boldrini il trequartista ad un passo dall’Anconitana ha confermato che il giocatore nonostante l’accordo raggiunto avrebbe giocato al rialzo nelle ore successive. L’ultima stoccata Pieroni la riserva ad alcuni giornalisti che seguono le squadre ascolane iscritte nel campionato di Eccellenza e che scrivono su alcune testate proprio di Ascoli Piceno che non metterebbero in buona luce la formazione biancorossa.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia