Anconitana, due rigori evitano la sconfitta col Porto d’Ascoli

COPPA ECCELLENZA – Al Del Conero termina 2 a 2 la semifinale d’andata. Napolano e soci spaventano i biancorossi bravi a rimontare due volte lo svantaggio con Zaldua glaciale dagli undici metri

di Claudio Comirato

Quinto pari consecutivo per l’Anconitana. Al Del Conero, nella gara d’andata della semifinale di Coppa Italia d’Eccellenza, il club dorico non va oltre il 2-2 contro il Porto d’Ascoli. Sarà decisiva la gara di ritorno in terra picena per decretare chi accederà alla finale regionale.

Ciampelli deve fare a mano di Ambrosini per infortunio oltre a Micucci, mentre Magnanelli è squalificato. In compenso recupera Borghetti. Gara che per l’Anconitana si mette subito male con Tittarelli che approfitta di un retropassaggio per involarsi verso la porta biancorossa, Battistini rimane a metà strada quanto basta al numero 9 ospite per depositare il pallone in rete. Tutto questo dopo 10 minuti di gioco. L’Anconitana stenta a ritrovarsi: al 26′ Petrini respinge in mischia quasi sulla linea, poi Zaldua tenta la conclusione ma Di Nardo è attento. Il gol del pareggio arriva al 35′: tocco con la mano di Tassotti e calcio di rigore contestato dalla formazione ospite, dal dischetto Zaldua firma l’1-1. Le emozioni però, non finiscono qui per il fatto che all’ultimo assalto prima dell’ intervallo, il Porto d’Ascoli sfiora il nuovo vantaggio sempre con Tittarelli che appostato sul secondo palo non trova la porta di Battistini.

La ripresa inizia nel peggiore dei modi per i dorici che dopo 9 minuti vanno di nuovo sotto: Mansour tocca con la mano, calcio di rigore e Napolano non sbaglia. L’Anconitana stenta a ritrovarsi con il Porto d’Ascoli che prova con Verdesi ma la palla lambisce il palo alla destra di Battistini. Nel momento più critico, la formazione di Ciampelli trova il pareggio: Trawally aggancia Zaldua in area rigore e lo stesso attaccante dorico non ha paura a ripresentarsi dinanzi a Di Nardo e batterlo nuovamente per la doppietta personale. Tutto questo al 25′. La partita si infiamma: Bartoloni viene espulso dalla panchina, giallo per Giambuzzi che salterà la gara di ritorno. Tra gli ammoniti anche Napolano. Negli ultimi minuti l’Anconitana prova a portarsi in avanti, fino al triplice fischio non accade più nulla. Finisce 2-2 con la qualificazione che si deciderà nella gara di ritorno in programma mercoledì 4 dicembre.

Il tabellino

ANCONITANA – PORTO D’ASCOLI 2-2

Anconitana: Battistini, Pierdomenico, Mercurio, Visciano, Borghetti, Trombetta, Giambuzzi, Bruna, Zaldua, Mansour, Cameruccio. All Ciampelli.

Porto d’Ascoli: Di Nardo, Petrini, Trawally, Pasqualini, Tassotti, Sensi, Valentini, Rossi, Tittarelli, Napolano, Verdesi. All. Izzotti.

Arbitro: Giorgiani di Pesaro.

Reti: 10′ Tittarelli, 35′ rig. e 60′ rig. Zaldua, 54′ rig. Napolano.

Spettatori: 200 circa.

Ammoniti: Visciano, Trombetta, Giambuzzi, Mansour, Napolano Trawally. Espulso: Bartoloni.

Recupero: 2′ + 5′.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS