Anconitana, De Fabritiis in forte dubbio contro il SassoGenga

Mattia De Fabritiis

ECCELLENZA – A Fabriano mister Marino potrebbe far a meno del suo difensore in un match ricco di insidie contro il fanalino di coda

di Claudio Comirato

Dopo il successo ottenuto in casa contro l’Urbania in occasione della prima giornata di ritorno nel campionato di Eccellenza, i dorici domani (domenica) alle 14.30 saranno di scena in quel di Fabriano per affrontare il Sassoferrato Genga. Il pronostico dice Anconitana anche per il fatto che tra le due squadre ci sono 16 punti di differenza con i sentinati che al momento si trovano all’ultimo posto in classifica. Questo almeno dicono i numeri, col Sassoferrato Genga che quest’anno ha vinto solo una partita, era a Senigallia, poi lo score dice 7 pareggi e 8 sconfitte.

Un cammino di certo non esaltante, ma è anche vero che in alcune circostanze la formazione attualmente allenata da Sergio Spuri dopo l’esonero di Ricci, è stata penalizzata oltre misura da direzioni di gara a dir poco sconcertanti, come il calcio di rigore concesso all’Urbania che ha dato modo agli ospiti di pervenire al gol del pareggio. Tutto questo nei minuti finali il che ha reso incandescente il comunale di Sassoferrato con i tifosi locali che già pregustavano un meritato successo. I biancazzurri in questa stagione hanno segnato appena 11 reti, ne ha subite 22, 4 in più rispetto all’Anconitana. Dopo una serie di partite con il tecnico Sergio Spuri che ha dovuto fare i salti mortali per allestire la formazione da mandare in campo tra infortuni e squalifiche, domenica contro l’Anconitana non ci saranno problemi per quello che riguarda l’organico. Scontato il turno di stop inflitto dal giudice sportivo, sono tornati disponibili Corazzi, Nucci e Ruiu con Cicci che ha recuperato l’infortunio alla spalla.

Il pronostico, come detto, dice Anconitana ed è inutile negarlo, ma per i biancorossi quella di Fabriano non sarà una passeggiata di salute. A Sassoferrato in tanti sognano il risultato a sorpresa, il che significa che ci sarà da battagliare dal primo all’ultimo minuto di gioco contro un Sassoferrato Genga a cui forse manca qualche punto in classifica. Trasferta ricca di insidie per mister Marino che molto probabilmente dovrà fare a meno di De Fabritiis alle prese con un problema a un ginocchio. Al suo posto previsto l’impiego di Micucci che farà coppia con Trombetta. Sono previsti circa 400 tifosi biancorossi al cospetto dell’Anconitana che domani sarà protagonista a Fabriano, altrettanti ne arriveranno da Sassoferrato e da Genga per una partita destinata ad entrare nella storia del club. Botteghini che verranno aperti alle ore 13 con i tifosi dell’Anconitana che alloggeranno in un apposito settore della tribuna cosi come gli è stata riservata una zona del parcheggio antistante all’Aghetoni.

    Ti potrebbero interessare

    Articoli più letti della settimana

    Articoli più condivisi

    Ultime dalla provincia