Anconitana, col Porto d’Ascoli la prima vera prova del nove

ECCELLENZA – I biancorossi sfidano la capolista al Del Conero per tornare al successo dopo due passi falsi. Squadre in campo domenica alle 15.30

di Claudio Comirato

Non è una sfida decisiva, ci mancherebbe altro dopo 4 giornate di campionato, ma la gara interna domenicale dell’Anconitana contro il Porto d’Ascoli (fischio d’inizio ore 15.30) rappresenta un passaggio importante per il prosieguo del torneo. Una cosa è certa, da quando il calcio ad Ancona è ripartito con la presidenza di Stefano Marconi, questo è il primo momento di difficoltà (se cosi si può definire) da parte del sodalizio biancorosso. L’Anconitana, per non farsi mancare nulla con un pizzico di complicità del calendario, dopo il pareggio interno con il Grottammare e la sconfitta di Fabriano, si appresta ad affrontare in casa l’attuale capolista che vanta 3 punti di vantaggio proprio sui dorici.

Nulla di compromesso, ma quella contro la formazione di Stallone è una partita che gli uomini di Ciampelli non possono affatto steccare. Solo con una vittoria potrebbe ritornare il sereno in casa in casa biancorossa. Per l’Anconitana però, non sarà un passeggiata. Il Porto d’Ascoli è una squadra di categoria con in rosa giocatori che possono fare la differenza in qualsiasi momento: basti pensare a Napolano, ex Samb, per rendersi conto del valore di questa squadra. In settimana la Curva Nord in un comunicato ha chiesto di stringersi attorno alla squadra invitando l’intera tifoseria a rimanere compatta e a sostenere la maglia in un momento cosi particolare, in vista di una gara delicata come è quella contro il Porto d’Ascoli.

La società da parte sua ha tenuto la barra dritta in questa sorta di mini tempesta, rinnovando la fiducia al tecnico e all’intera rosa valutando il lavoro che è stato fatto in questi tre mesi. Dopo un pareggio e una sconfitta non si può di certo buttare tutto all’aria. Concetti che il presidente Stefano Marconi ha ribadito alla squadra andandola a trovare in quel di Offagna, dove si allena. Un confronto sereno e pacato con il patron  che ha speso parole di incoraggiamento nei confronti dei suoi ragazzi come fa un padre con il proprio figlio dopo un compito in classe non andato nel migliore dei modi. Una visita che ha caricato l’intero ambiente in vista della gara di domani al Del Conero contro il Porto d’Ascoli. L’Anconitana dovrà cercare i tre punti, anche per dare un segnale forte al campionato.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS