Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Anconitana: Bessone e Fabiano, i nomi più caldi per la panchina

img
Federico Bessone

CALCIO – Patron Marconi: ” L’allenatore sarà uno fuori dal giro che dia un taglio netto con il passato”

di Claudio Comirato

In attesa che la società guidata dal presidente Stefano Marconi renda noto il nome del tecnico destinato a prendere il posto di Francesco Nocera, si susseguono le voci di mercato. Citando il numero uno biancorosso l’allenatore sarà uno “fuori dal giro che dia un taglio netto con il passato” e tra gli indiziati potrebbe essere Federico Bessone che lo stesso Marconi ha già avuto come giocatore ai tempi della presidenza della Biagio Nazzaro Chiaravalle nel periodo compreso tra il 2004 e il 2006. Indiscrezioni che al momento non trovano conferme ufficiali da nessuna parte. L’unica cosa certa è l’accordo che l’Anconitana ha raggiunto almeno sulla parola con due giocatori argentini: Gabriel Giambuzzi e Pablo Bruna, quest’ultimo proveniente dal Belgrano società dove anni fa ha giocato lo stesso Bessone. In poche parole, qualcuno avrà pur suggerito i nomi di questi giocatori alla dirigenza biancorossa anche se la stessa società in più di una circostanza ha sempre detto di avere dei referenti proprio in Argentina. L’altra voce di mercato, anche questa tutta da confermare, riguarda Franco Fabiano, tecnico della Turris società dove per diversi anni ha giocato Ivan Visciano che proprio in questi giorni sembra sul punto di rinnovare il contratto con l’Anconitana dopo essere arrivato lo scorso anno nella dorica. Anche in questo caso si tratta di un volto nuovo come ha sempre indicato lo stesso  presidente Stefano Marconi nel dipingere la figura del tecnico. Per quanto concerne il settore giovanile  Ponterosso, Giovane Offagna San Biagio e la stessa Anconitana sono sul punto di rinnovare l’accordo di affiliazione stipulato lo scorso anno. L’Anconitana continuerà ad offrire a queste società il supporto tecnico, corsi di aggiornamento e nuove metodologie di allenamento per ricevere in cambio la possibilità di poter inserire, magari nella Juniores regionale, elementi di una certa valenza. Il tutto in attesa che si definisca la questione del Dorico i cui lavori di rifacimento del sintetico dovrebbero finire nel mese di Ottobre. A lavori ultimati, con il cantiere che però deve ancora aprire i battenti, si saprà quale società andrà a gestire l’impianto tramite il bando che nei prossimi giorni verrà pubblicato dal Comune di Ancona. Tra le società interessate al Dorico c’è proprio l’Anconitana. Una eventuale gestione del Dorico darebbe modo al presidente Stefano Marconi di poter gettare le basi per un settore giovanile riconducibile in tutto e per tutto all’Anconitana. 



  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar