Ancona, strage di multe con l’autovelox lungo la bretella direzione Baraccola

Raffica di sanzioni inflitte dalla Municipale grazie all’apparecchio mobile di rilevazione della velocità

Quello di ieri è stato un pomeriggio piuttosto movimentato per gli agenti della Polizia Municipale di Ancona che attorno alle 16 hanno posizionato in via Bocconi i cartelli in cui si indicava la presenza di un rilevatore di velocità mobile lungo l’asse nord-sud direzione Baraccola. Agenti della Municipale che si sono piazzati poco prima dell’uscita delle Grazie. Nonostante il cartello posizionato in via Bocconi, molti automobilisti hanno superato il limite di velocità restando immortalati nel lettore dell’autovelox mobile.

Un pomeriggio che di certo non ha risparmiato sorprese con la stessa pattuglia che ha anche provveduto al fermo di un tir pizzicato lungo l’asse sempre direzione Baraccola. Anche in questo caso è scattata la multa per il semplice fatto che tir e autotreni non possono circolare lungo l’asse in entrambi i sensi di marcia. Clamoroso invece, quanto accaduto nei pressi della bretella stradale di collegamento che di fatto passa dietro il comando della Guardia di Finanza e che arriva nei pressi del casello autostradale di Ancona Sud. L’autovelox mobile, sempre in settimana con tanto di personale in fase di rilievo a bordo strada, ha immortalato un paio di vetture la cui velocità superava i 140Km/h. Nonostante ciò, il sistema ha rilevato le targhe di queste auto che per motivi di sicurezza non sono state fermate dagli agenti onde evitare brusche frenate a questa velocità, cosa che avrebbe potuto creare dei pericoli. Multa che comunque sia arriverà a casa di queste persone che dovranno poi indicare chi al momento dei fatti si trovava alla guida di questi mezzi per la sospensione della patente. 

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS