Ancona, Quacquarini (M5S): “Per il Comune la pista ciclabile non ha creato problemi alla viabilità”

Gianluca Quacquarini

Il consigliere comunale dorico: “Scelta scellerata, il 14 settembre riapriranno le scuole e tornerà il caos”

Sulla questione pista ciclabile realizzata in via Marconi e via XXIX Settembre interviente in prima persona Gianluca Quacquarini del M5S Ancona: “Rispondendo alla mia interrogazione urgente del Consiglio comunale del 7 settembre su possibili correttivi per i disagi al traffico riscontrati nei pressi della pista ciclabile provvisoria di via Marconi-via XXIX Settembre, soprattutto nei pressi della rotatoria via De Gasperi-Corso Carlo Alberto-via Marconi e nel tratto dove la SS681 si immette in via Marconi, è emerso che la stessa non ha creato ulteriori disagi al traffico rispetto a quello che normalmente esisteva già nella zona. A noi, ovviamente, e agli automobilisti invece risulta diversamente, Riduzione di corsie, pista ciclabile che corre al lato del traffico, incroci che si intersecano con la pista senza nessun criterio per le precedenze e tante altre criticità ben conosciute dagli anconetani. Senza considerare che il 14 settembre riprenderanno le scuole e torneranno a regime, speriamo, tutte le attività lavorative.

Ma per la Giunta a livello di volumi di traffico nulla è cambiato nell’aria in questione rispetto a prima del lockdown. Sono davvero fuori dalla realtà come su tante cose che riguardano i cittadini. Come fa ad essere il traffico ad essere uguale così come lo era prima della realizzazione delle pista ciclabile provvisoria Archi-Stazione in fase 2 dell’emergenza covid? Non abbiamo riscontri con le scuole aperte, visto che sono chiuse da 6 mesi, e che in fase 1 la quasi totalità dei lavoratori erano costretti a casa. Come fa ad essere tutto come prima? Purtroppo la zona, diversamente da come crede la Giunta, in certe ore del giorno è un caos totale che probabilmente dal 14 settembre aumenterà ancor più. L’unica apertura alla vita reale fatta dalla Giunta è l’impegno a presidiare l’area in questione da una pattuglia della Polizia Locale dal 14 settembre per controllare l’andamento del flusso del traffico. Speriamo che questa verifica faccia emergere tutte le problematiche create da questa scellerata scelta di una pista provvisoria e faccia rinsavire la Giunta e far fare loro gli opportuni correttivi”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana