Ancona, Quacquarini (M5S): “Il Comune ha dimenticato il quartiere di Vallemiano”

Gianluca Quacquarini

Il consigliere comunale “Come sempre esistono cittadini di serie A e B”

Il consigliere comunale di Ancona del Movimento 5 Stelle, Gianluca Quacquarini, sollecita il Comune, attraverso una nota stampa ufficiale, reo di aver dimenticato

“Oggi, alla ripresa delle attività del Consiglio comunale dopo quasi 80 giorni, ho presentato un’interrogazione urgente sui cattivi odori del Fosso Miano, annoso problema mai risolto e che in tempo di Covid-19 sarebbe quanto mai urgente sistemare. Ho chiesto come intende intervenire la Giunta, sapendo che non tutto ciò che riguarda il collettore di Vallemiano è di competenza comunale.

Ecco le risposte. Il vascone è, come si sa da anni, di competenza regionale. L’assessore riferisce che, prima della pandemia, aveva effettuato un sopralluogo con i tecnici della Regione ed avevano appurato che si sono effettivamente formate delle barriere di detriti che impediscono il normale deflusso delle acque con conseguente ristagno. Si erano lasciati con l’impegno della Regione di fare un progetto di ripristino e chiedere un preventivo di spesa. Situazione attuale? L’assessore ha contattato la Regione per fare un sopralluogo per poter redigere un progetto e fare un preventivo di spesa. Una supercazzola? Il ‘lavoro’ di 2 mesi fa non vale più?

Il sistema deodoranti, perché per coprire i miasmi del Fosso Miano da anni c’è un sistema che spruzza deodorante sulle acque reflue che ristagnano nel vascone (come detto ostruito). Praticamente si copre la puzza con un po’ di profumo. Comunque sia il sistema che spruzza questo deodorante è rotto da tempo ma siccome è cambiata la ditta di manutenzione di cui si serve il Comune ancora non è stato fatto. Perché? Bisogna fare l’ennesimo preventivo perché sembra che tutto ciò che è avvenuto prima del Coronavirus si sia azzerato

In conclusione, nonostante i vari dpcm durante il Coronavirus permettessero ai Comuni di svolgere lavori di manutenzione, per ovvi motivi, ad Ancona non è stato fatto nulla tanto meno a Vallemiano. Chi abita lì oltre al danno di stare a casa ha subito la beffa di non poter aprire le finestre per il ricircolo dell’aria, come tra l’altro consigliato durante questa emergenza. Insomma come sempre, cittadini di serie A e di serie B. 

Ho invitato dunque l’assessore a sollecitare sia la regione sia la ditta di manutenzione, che paghiamo come Comune, a fare i lavori di propria competenza. Credo che in questo periodo di emergenza sanitaria per via del Covid-19 sia quanto mai urgente sistemare questo schifo che c’è da anni. Doveroso visto tutte le giuste prescrizione che bisogna seguire in questo periodo riguardo all’igiene, pulizia e sanificazione. Il Comune protegga anche i cittadini di Vallemiano“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia